Programmi TV

Le Iene anticipazioni 18 maggio 2021, i servizi: il racconto della lotta tra palestinesi e israeliani

I servizi della puntata de Le Iene di stasera, martedì 18 maggio 2021: il racconto della lunga lotta tra palestinesi e israeliani, e il negazionismo in una cittadina della provincia di Torino, le anticipazioni
Le Iene anticipazioni 18 maggio 2021, i servizi: il racconto della lotta tra palestinesi e israeliani

Le Iene, condotte da Alessia Marcuzzi e Nicola Savino con le voci della Gialappa’s Band tornano su Italia 1 stasera, martedì 18 maggio, alle 21.10. Tanti i servizi della puntata tra cui, dalle anticipazioni pubblicate da Mediaset e dalle Iene, uno particolarmente approfondito sulla lotta tra palestinesi e israeliani.

Le Iene, anticipazioni 18 maggio: la lunga lotta tra palestinesi e israeliani

Stasera le Iene ripercorreranno in un servizio, frutto della somma di 4 lavori andati in onda tra 2009 e 2019, la storia dello scontro tra Palestina e Israele.

Si tratta di una contesa che si protrae da oltre 70 anni, e che, in queste ultime settimane, si è riaccesa particolarmente negli scontri presso la Striscia di Gaza.

Il servizio delle Iene di stasera tenterà di spiegare le ragioni del conflitto tra palestinesi e israeliani e di illustrare come convivono i due popoli. La prima parte ripresenterà un lavoro della Iena Luigi Pelazza. L’inviato era stato nella Striscia di Gaza e si era occupato di mostrare i tunnel sotterranei che conducevano clandestinamente in Egitto.

Questi passaggi erano utilizzati dai palestinesi per contrabbandare merci di ogni tipologia, evitando in questo modo i controlli imposti dall’esercito israeliano.

Le Iene, anticipazioni 18 maggio: il racconto delle Iene sul lungo conflitto tra Palestina e Israele

La seconda parte del servizio riproporrà un lavoro realizzato dalla Iena Nina Palmieri. L’inviata era stata a Gaza dove aveva vissuto una settimana da una famiglia palestinese residente nella Striscia. Grazie alla testimonianza di questa famiglia, la Iena aveva raccontato le devastazioni lasciate dalla guerra, le difficoltà e le condizioni misere della zona.

La terza parte ripresenterà un servizio della Iena Antonino Monteleone. L’inviato era stato in una colonia israeliana in territorio palestinese. Lì aveva trascorso del tempo sia con una famiglia israeliana sia con una palestinese, rilevando le profonde differenze che dividono i due popoli. La quarta parte, infine, riproporrà un servizio realizzato dalla Iena Antonio Maisano. L’inviato era stato a Hebron, in Cisgiordania, una città in cui convivono con enormi difficoltà palestinesi e israeliani. Era emerso come i due popoli vivessero fianco a fianco soffrendo insieme per le difficoltà create dalla guerra, ma divisi da muri e griglie.

Anticipazioni le Iene 18 maggio 2021: il racconto della lotta tra palestinesi e israeliani
Anticipazioni Le Iene 18 maggio 2021: il racconto della lotta tra palestinesi e israeliani

Le Iene, anticipazioni 18 maggio: complottismo negazionista a Chivasso (TO)

Secondo le anticipazioni fornite da Mediaset, stasera al Le Iene si parlerà anche di Covid e negazionismo. Uno dei servizi, infatti, riguarderà un raduno di oltre 200 persone per solidarietà nei confronti di una negoziante. La Iena Gaston Zama è stata a Chivasso (TO), dove una folla di manifestanti si è scontrata contro la chiusura del locale della signora Rosanna Spatari.

L’attività è stata chiusa per essere stata più volte centro di aperitivi negazionisti e per aver violato ripetutamente le norme anti-Covid. La sentenza di chiusura emessa dal Tribunale di Ivrea per inosservanza dei decreti del Prefetto di Torino ha causato la ribellione della proprietaria. La signora, infatti, ha cercato di opporsi al sequestro del suo locale anche insultando le forze dell’ordine, e ricevendo il supporto dei manifestanti. Alla base dell’opposizione alle norme anti-Covid della signora Spatari e dei manifestanti ci sarebbe l’ipotesi negazionista-complottista, secondo la quale il Covid non esisterebbe.

Non della stessa idea un gruppo di ragazzi del posto che, interpellati dalla Iena, avrebbe manifestato la sua opposizione alla manifestazione.

Potrebbe interessarti