Luca Zingaretti: la grande carriera del Commissario più amato dall'ampio pubblico di Rai 1

Il grande pubblico lo conosce per il suo celebre Commissario Montalbano, ma Luca Zingaretti ha alle spalle una carriera fatta di calcio, doppiaggio e tanto cinema.

Luca Zingaretti: l’esordi tra calcio, teatro e cinema

Zingaretti nasce a Roma l’11 novembre 1961. All’età di 17 anni entra a far parte dell’organico del Rimini, squadra di Serie B allenata, in quegli anni, da Helenio Herrera. Luca, però, capisce che quella non era la sua strada.

Nel 1982 inizia la sua carriera da aspirante attore, iscrivendosi alla prestigiosa Accademia Nazionale D’Arte Drammatica Silvio D’Amico, in Roma, che vantava, all’interno del proprio corpo docenti, figure come Andrea Camilleri, creatore del personaggio di Montalbano (poi interpretato da Luca nell’omonima serie).

Dopo vari stage (e una specializzazione in teatro drammatico), Zingaretti inizia delle collaborazioni importanti: inizialmente, entrerà a far parte della compagnia teatrale di Luca Ronconi (con il quale lavorerà su testi classici, come Shakespeare o Cechov), poi, nel 1987, il celebre regista Giuliano Montaldo gli affida  un ruolo secondario nel suo allestimento de Gli occhiali d’oro, celebre romanzo di Giorgio Bassani.

Zingaretti e le fiction in tv

Il 1987 è, per Luca Zingaretti, l’anno della svolta: infatti, a partire da questa data, appare in fiction di forte impegno civile come Il giudice istruttore, Il giovane Mussolini, Una questione privata, e molte altre, in cui interpreta ruoli tutt’altro che marginali (ne sono un esempio la celebre interpretazione dello stupratore nel film Il branco di Risi oppure Pietro Favignana, temutissimo boss mafioso, nella fiction La Piovra 8).

È con Il Commissario Montalbano, però, che Zingaretti diventa conosciuto al grande pubblico: già nel 1999 appare in TV ne Il ladro di merendine, film dedicato alle indagini di Montalbano.

Il successo fu tale, che le vendite del romanzo di Camilleri subirono una notevole ascesa. Un chiaro segnale che gli autori colsero al balzo: ancora oggi, infatti, vanno in onda, con un notevole riscontro, lungometraggi dedicati a Montalbano, con Zingaretti nel ruolo principale. Un anno fa, Zingaretti annunciò il suo addio alla serie ma ad oggi è lui a detenere il ruolo di protagonista.

Curiosità su Luca Zingaretti

Sono tante le curiosità che caratterizzano la carriera di Luca Zingaretti. Eccone alcune:

  • Nel 2003 ha doppiato Marlin nel film di animazione della Pixar Alla ricerca di Nemo, per cui ha vinto, nel 2004, il Nastro d’argento per il miglior doppiaggio maschile.
  • Ha interpretato un film sulla vita di Don Puglisi, intitolato Alla luce del sole, riscuotendo parecchio successo.
  • Viene considerato da molti colleghi come uno degli attori più versatili della scena, per la sua grande capacità di immedesimarsi a pieno in ruoli molto diversi tra loro.
  • I suoi ultimi lavori, che hanno riscosso successo, sono Il vegetale, commedia del 2018 diretta da Gennaro Nunziante, e L’incredibile storia dell’isola delle rose, commedia di Sydney Sibilia.