Nicola Carraro in lutto: morta l'ex moglie

Dopo morte della ex moglie, Nicola Carraro, marito di Mara Venier, poche ore fa ha voluto affidare al suo profilo Instagram un ricordo commosso della madre dei suoi 3 figli, parole a cui è seguito anche il messaggio della conduttrice di Domenica In.

Nicola Carraro ricorda l’ex moglie Adonella Colonna

Adonella Colonna, ex moglie di Nicola Carraro e madre dei suoi 3 figli, è stata una figura importante nella vita del produttore. Poche ore fa, il marito della conduttrice di Domenica In, Mara Venier, ha deciso di affidare al suo profilo Instagram il suo dolce ricordo e un messaggio, breve ma intenso.

Ciao Ado, riposa in pace“, ha scritto sui social Nicola Carraro, ad accompagnare una foto in bianco e nero della donna con cui, dal 1963 al 1980, riporta Today, è stato sposato.

Post Instagram di Nicola Carraro
Post Instagram di Nicola Carraro

Chi era Adonella Colonna, ex moglie di Nicola Carraro

Adonella Colonna di Paliano, questo il suo nome completo, è stata la prima moglie di Nicola Carraro. Sposati dal al 1963 al 1980, dal loro matrimonio sono nati i 3 figli Gerò, Ginevra e Giada. Famiglia di nobili origini, secondo quanto riportano le cronache, Adonella Colonna avrebbe sempre vissuto lontano dai riflettori e al riparo dalle attenzioni del gossip.

Tra i tantissimi messaggi di affetto pubblicati dai followerr sul profilo Instagram di Nicola Carraro, anche i commenti di Mara Venier e della figlia, Elisabetta Ferracini, mani giunte in preghiera e cuori a sintetizzare il dolore e la tristezza della famiglia.

E la stessa Mara Venier, poco dopo il messaggio commovente sulla scomparsa della ex moglie del produttore, ha risposto a un utente che chiedeva chi fosse, con un dolcissimo messaggio affidato allo stesso spazio social del marito Nicola Carraro: “Adonella era la prima moglie di Nicola, la madre dei suoi tre figli…..

una donna meravigliosa“.

Parole tenere che ricalcano il ritratto di una donna amata da quanti la conoscevano, come ricordato da un altro utente in un commento: “La nostra Ado“.