Disastro funivia Stresa-Mottarone: morto un operatore tv di Mediaset, malore durante le riprese

Una notizia drammatica quella che è avvenuta ai margini del disastro della funivia Stresa-Mottarone, dove sono state 14 le persone ad aver perso la vita. Si trovava sul luogo per documentare la tragedia Nicola Pontoriero, operatore televisivo per Mediaset che è stato colpito da un infarto proprio durante il suo lavoro.

Nicola Pontoriero: malore mentre si trovava sul luogo della tragedia

Si trovava lì, insieme alla sua macchina da presa, per documentare per Mediaset la tragedia, il disastro della funivia Stresa-Mottarone sulla quale si indaga per omicidio colposo e lesioni colpose. Un dramma nel dramma per Nicola Pontoriero, l’operatore televisivo di 62 anni che si trovava proprio su quei sentieri di dolore quando è stato colpito da un arresto cardiaco sospetto, secondo quanto riportato da TgCom24.

Nessun intervento da parte del 118 è valso la vita al 62enne, nemmeno i tentativi di rianimazione messi in atto: Pontoriero è morto poco dopo l’arrivo dell’eliambulanza del Servizio di Elisoccorso Piemontese.

Il cordoglio di TgCom24 per Pontoriero: “Si è fermato solo quando il suo cuore si è fermato

Un lungo omaggio quello che TgCom24 ha voluto fare per Pontoriero, descritto come un uomo che amava profondamente il suo lavoro, estremamente ligio, sempre pronto ad arrivare per primo con la sua cinepresa sul luogo della notizia: “Ciò che lui sapeva raccontare con le immagini, ti bastava seguirlo con due righe di testo, e il pezzo era già pronto, quasi ‘montato a macchina’, pronto per andare in onda“.

Il ritratto che ne si ricava è anche quello di uomo, di un collega pronto a spendere le proprie energie per l’obiettivo comune: “Cercavi il suo sguardo da fratello maggiore e lui riusciva a trovare le parole per convincerti a non mollare, in un mestiere in cui sai che non devi mai cedere alla tentazione di guardare l’orologio“.

Una passione e un amore che lo avevo spinto a Stresa, ancora una volta tra i primi ad arrivare immaginando che sarebbe stato, come sempre, anche uno degli ultimi ad andarsene: “È morto sul campo, come scriverebbero quelli bravi, facendo il suo lavoro, il nostro lavoro, con passione, con umiltà e professionalità, come solo quelli bravi sanno fare. Si è fermato solo quando il suo cuore si è fermato, un cuore generoso che in questi lunghi anni abbiamo imparato ad amare e conoscere“, si legge di Pontoriero su TgCom24. A cordoglio si uniscono tutti, tutte le firme di Mediaset tra cui il direttore di News Mediaset Andrea Pucci ma anche il direttore di TgCom24, Paolo Liguori, i dirigenti e tutti i giornalisti.