Checco Zalone e i titoli di studio:

Per una buona satira, per una sagace ironia, per far ridere il pubblico bisogna necessariamente essere intelligenti. Non è la scoperta dell’acqua calda ma di certo un buon punto saldo da cui partire per analizzare l’umorismo di Checco Zalone, tutt’altro che superficiale e che anzi, sfrutta e fa perno intelligentemente sui più beceri totem dell’ignoranza tout-court per intrattenere e soprattutto, far riflettere. Alla luce di tutto questo, in tanti si domandano puntualmente sia in estate che in inverno, quali siano gli studi portati a termine da Checco Zalone, il suo curriculum in termini scolastici, indiscutibilmente uno dei comici e attori italiani più apprezzati dell’odierno panorama.

Checco Zalone e gli studi: la laurea in Giurisprudenza

Sono passati ormai 16 anni da quando Luca Pasquale Medici, in arte Checco Zalone, ha raggiunto la notorietà salendo prima sul palco di Zelig Off e successivamente su quello di Zelig Circus, dove venne presentato a tutti come cantautore nei panni di Carmen Consoli. Da allora il successo non è tardato ad arrivare per via sicuramente del suo carisma e della sua comicità irresistibile che ha conquistato in pochissimo tempo il pubblico italiano. Non tutti però conoscono il prima, ciò che c’è stato ante-successo.

Checco Zalone: “Quanto ho studiato per fare il cafone

Sono tuttora pochissimi a sapere che Checco Zalone, dopo aver conseguito il diploma presso Istituto Istruzione Secondaria Superiore Sante Simone Domenico Morea Conversano, si è iscritto alla Facoltà di Giurisprudenza specializzandosi successivamente con una tesi sul diritto del lavoro con votazione 104/110. Diverse sono state le conferenze svolte da Checco Zalone come ospite nelle varie scuole e nelle università italiane e ormai nota è la frase rivolta da Zalone ai giovani studenti di Taranto durante una cerimonia ufficiale: “Ho spesso interpretato il cafone, ignorante, beh non sapete quanto ho studiato per fare quelle performance li, spero che studiate anche voi è che produciate una classe dirigente in grado di rendere giustizia alla nostra fantastica terra“.