Piera Maggio commenta l'indiscrezione su Anna Corona

Sul caso di Denise Pipitone è stata presentata nelle scorse ore una proposta di legge per l’istituzione di una commissione d’inchiesta sulla scomparsa della bambina da Mazara del Vallo. La deputata dem Alessia Morani ha l’obiettivo di “ricostruire in maniera puntuale le cause e i motivi alla base della sparizione” della piccola Denise ed “esaminare la compiutezza e l’efficacia dell’attività investigativa“.

Denise Pipitone, proposta Commissione d’inchiesta: le parole di Piera Maggio

Oggi posso dire che lo Stato c’è. Lo Stato finalmente si sta occupando di questa vicenda in modo concreto e preciso“, ha detto ieri la madre di Denise Pipitone, Piera Maggio, proprio durante la conferenza stampa di presentazione della proposta di legge per una commissione d’inchiesta, intanto che le indagini sulla sparizione della figlia vanno avanti.

Come ho sempre detto Denise è la bambina di tutti gli italiani. L’ho fatta vivere a tutti gli italiani come una vera presenza. A Denise è stata tolta l’identità“, ha detto ancora con voce ferma di fronte alla stampa.

Denise Pipitone, proposta Commissione d’inchiesta: le parole della Morani

Insieme al collega Carmelo Miceli ho presentato una proposta di legge per chiedere l’Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulla scomparsa di Denise Pipitone, bambina di 4 anni scomparsa a Mazara del Vallo (TP) l’1 settembre 2004.

Perché in uno Stato di diritto, non è ammissibile che una bambina o un bambino spariscano senza un perché e senza che lo Stato riesca a dire chi e come li ha fatti sparire“, ha scritto su Facebook la deputata Alessia Morani.

Ieri, durante la presentazione, avrebbe aggiunto: “Grazie a numerose inchieste giornalistiche l’attenzione su questa vicenda non è mai scesa e grazie a queste inchieste sono emersi molti elementi che ci hanno indotto a presentare questa commissione d’inchiesta“.

E ancora: “La commissione d’inchiesta non è certamente uno strumento attraverso il quale si possa stabilire qual è la verità sulla scomparsa di Denise Pipitone, però è uno strumento attraverso il quale si può indagare tutto ciò che in questi anni non è stato fatto o è stato fatto male“. La risposta alla sua proposta su questa commissione arriverà presumibilmente a fine giugno.

Approfondisci

Denise Pipitone: spunta una nuova segnalazione che porterebbe in Ecuador dopo la pista sfumata a Scalea

La lettera anonima su Denise Pipitone a Chi l’ha visto: “Non ho parlato prima per paura”