Anticipazioni Le Iene, puntata di stasera martedì 1° giugno 2021: lo scherzo a Vera Gemma e la questione Inter-Juve 2018

Le Iene tornano in onda stasera, martedì 1 giugno 2021, dalle 21.10 su Italia 1. Secondo le anticipazioni pubblicate sul sito e sulle pagine social del programma, questa sera sarà vittima di uno scherzo Vera Gemma mentre, tra i servizi, ci sarà uno spazio dedicato alla questione Inter-Juventus del 2018.

Anticipazioni Le iene, puntata di martedì 1° giugno: lo scherzo a Vera Gemma

Questa sera protagonista dello scherzo di Le Iene sarà Vera Gemma. L’ex naufraga dell’Isola dei Famosi sarà messa a dura prova dalle iene Stefano Corti e Alessandro Onnis. Nel mirino uno dei suoi punti più delicati, ovvero la storia d’amore con il giovane imprenditore Jeda.

Il video dell’anticipazione inizia con Vera Gemma in lacrime di fronte al giovane fidanzato mentre continua a dirgli “Jeda, ti prego. Dimmi che è un incubo”.

Proseguendo si assiste a una telefonata in cui l’avvocato di Vera Gemma informa l’ex naufraga che qualcuno ha usato il suo conto per pagare due biglietti per Miami (questi sono intestati a una ragazza sconosciuta e allo stesso Jeda). Inoltre, sul conto sarebbe venuto a mancare anche un bel gruzzoletto. Jeda infatti, alleatosi con Le Iene, ha voluto far credere per scherzo a Vera Gemma di averla lasciata portandole via anche una buona parte del suo conto in banca.

La coppia, probabilmente protagonista a Temptation Island 2021, sarà in studio stasera per commentare lo scherzo.

Anticipazioni Le Iene, puntata di martedì 1° giugno: la questione Inter-Juventus 2018

Stasera, tra i vari servizi, Filippo Roma e Marco Occhipinti torneranno a parlare di un caso che aveva sconquassato il calcio italiano. Si tratta della sparizione dell’audio tra arbitro e sala Var durante il presunto secondo giallo per il fallo di Pjanic su Rafinha, nella partita Inter-Juventus del 2018. Dopo il presunto fallo, infatti, il calciatore Pjanic non era stato ammonito.

L’episodio aveva suscitato diverse polemiche e molti si erano chiesti come mai il Var non fosse intervenuto per correggere l’arbitro. I protagonisti della vicenda avevano dichiarato che in quel momento arbitro e Var non avevano comunicato.

Le Iene si erano già occupate dell’episodio nell’ottobre 2020, raccogliendo le dichiarazioni di Giuseppe Pecoraro, ex Procuratore della Figc. Egli, infatti, era stato il primo ad aver voluto aprire un’indagine richiedendo i file audio-video di quella partita. Aveva ritenuto, infatti, che in realtà arbitro e Var avessero comunicato.

Pecoraro ricevette il video, però mai l’audio. L’inviato de Le iene nel 2020 aveva posto la misteriosa questione ai tre protagonisti dell’episodio, Nicola Rizzoli (il designatore degli arbitri italiani), Paolo Valeri (l’uomo Var quella sera) e Daniele Orsato (l’arbitro in campo). A seguito del servizio, tuttavia, l’inviato e Pecoraro erano stati querelati. A questo punto era iniziata un’indagine della Procura di Bologna, che ha fatto emergere documenti inediti.

Questa sera, infatti, Filippo Roma presenterà il video inedito senza audio della sala Var di Inter-Juventus 2018.

Grazie all’aiuto di due ragazzi sordi, che hanno letto il labiale dei tecnici, è stato possibile ricostruire la vicenda. Da quanto emergerebbe dalla ricostruzione sembrerebbe che non ci sia una corrispondenza con quanto affermato dagli inquirenti durante le indagini. Pare che infatti ci sarebbe stata una comunicazione tra l’arbitro e la sala Var proprio in seguito al presunto fallo di Pjanic.