morto Principe Amedeo di Savoia

Il Duca Amedeo d’Aosta è morto all’ospedale San Donato di Arezzo. Il Principe, da quello che si sa, era ricoverato dallo scorso giovedì, il 27 maggio, per un intervento chirurgico. La morte è avvenuta per arresto cardiaco. “La Real Casa di Savoia annuncia: questa mattina si è spento, in Arezzo, S.A.R. il Principe Amedeo, Duca di Savoia e Duca d’Aosta“, si legge nel comunicato diffuso dai famigliari.

È morto il Principe Amedeo: cosa si sa dall’ospedale

Il Duca Amedeo d’Aosta si trovava in ospedale un intervento chirurgico a un rene, e da quanto riporta La Stampa, il suo decorso clinico dopo l’operazione era stato giudicato buono.

Sembra che dall’ospedale avessero anche già programmato la data per le sue dimissioni. La morte sarebbe avvenuta nelle scorse ore per arresto cardiaco.

Principe Amedeo, Duca di Savoia e Duca d’Aosta: chi era

Amedeo di Savoia-Aosta, nome completo Amedeo Umberto Giorgio Paolo Costantino Elena Fiorenzo Maria Zvonimir, era nato a Firenze il 27 settembre 1943. Suo padre era Aimone di Savoia, che era stato re di Croazia, e che rinunciò al titolo pochi giorni dopo la nascita del figlio. Amedeo era un imprenditore, ed era noto perché nel 2006 rivendicò il titolo di duca di Savoia e il ruolo di Capo della Real Casa, in lotta da allora con Vittorio Emanuele di Savoia.

Il Principe Amedeo era anche discendente del re di Spagna Amedeo I ed era 41º in linea di successione al trono spagnolo. L’ultimo periodo della sua vita l’ha trascorso in Toscana, a Castiglion Fibocchi, dove viveva come imprenditore agricolo.

Di recente si è tornati a parlare di lui dopo la fama raggiunta da Vittoria di Savoia, figlia di Emanuele Filiberto e di Clotilde Courau. L’erede della casata Savoia, infatti, è stato deciso direttamente da suo padre Emanuele Filiberto che ha voluto rivedere le “regole” che guidano la successione aprendo le porte alle donne e facendo sì che Vittoria sia la sua diretta erede.

Da qui la famosa disputa sulla successione.