Bandi

Concorso Comune di Genova, 60 posti a tempo indeterminato: qual è il profilo ricercato e come presentare domanda

Nuovo concorso per 60 assunzioni a tempo indeterminato. Requisiti, modalità di iscrizione e dettagli sulle prove d'esame
concorso pubblico comune genova tempo indeterminato

Nuovo bando di concorso per 60 posti a tempo indeterminato presso il Comune di Genova. L’annuncio è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.41 del 25/05/2021. La figura ricercata è quella di Istruttore servizi tecnici.

Concorso a Genova: i requisiti per presentare domanda

Per candidarsi, è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • Cittadinanza europea;
  • Aver raggiunto la maggiore età e non aver raggiunto il limite massimo previsto per il collocamento a riposo d’ufficio;
  • Essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio. Nuovo Ordinamento: Diploma di maturità Tecnologico – Indirizzo Costruzioni, Ambiente, territorio; Ordinamento previgente: Diploma di Geometra oppure Diploma di Perito Industriale in edilizia; oppure Titolo di laurea assorbente e precisamente: Diploma di laurea (vecchio ordinamento) in Architettura, Ingegneria Civile, Ingegneria Edile, Ingegneria Civile per la difesa del Suolo e la pianificazione territoriale. Oppure Laurea Specialistica (nuovo ordinamento) in Architettura del Paesaggio, Architettura e Ingegneria edile-architettura, Ingegneria Civile. Oppure Laurea magistrale (nuovo ordinamento) in Architettura del Paesaggio, Architettura e Ingegneria edile, Ingegneria Civile, Ingegneria dei Sistemi Edilizi, Ingegneria della Sicurezza. Oppure
    Laurea di primo livello (triennale) (nuovo ordinamento) in Scienze dell’architettura e dell’Ingegneria Civile, Ingegneria Civile e Ambientale. Oppure Laurea di primo livello (triennale) (nuovo ordinamento) in Scienze dell’Architettura, Scienze tecniche dell’Edilizia, Ingegneria Civile e Ambientale;
  • Godimento dei diritti civili e politici;
  • Non avere riportato condanne penali definitive per i reati contro la Pubblica Amministrazione e non essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso la Pubblica Amministrazione;
  • Possesso delle credenziali di autenticazioni al Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) oppure possesso della Carta di Identità Elettronica (CIE).

Concorso per istruttore servizi tecnici: come candidarsi

Le domande di partecipazione alla selezione dovranno essere redatte esclusivamente per via telematica, collegandosi alla pagina web indicata nel sito internet del Comune di Genova in sede di pubblicazione del presente bando. La presentazione della domanda richiede il possesso di un Sistema Pubblico di Identità Digitale SPID o di Carta di Identità Elettronica (CIE).

Il termine ultimo per presentare domanda è il 09/06/2021.

Concorso, i dettagli sulle prove e sulle materie d’esame

Per quanto riguarda le prove d’esame, lo svolgimento del concorso prevederà le seguenti prove.

Prova scritta di preselezione in base al numero delle domande pervenute. Consisterà in un questionario a risposta multipla sulle materie indicate come da programma delle prove scritte ed orali.

La prova scritta consisterà nella risoluzione di quesiti a risposta multipla e di un test di tipo psico-attitudinale (linguistici, matematico-aritmetici, deduttivi).

I quesiti saranno volti a verificare le conoscenze rilevanti afferenti alle seguenti materie:

  • Principi di Topografia;
  • Principi di Costruzioni e tecnologia delle costruzioni;
  • Problematiche relative al rilievo topografico (strumenti, poligonali,
    triangolazioni, livellazioni, tracciamenti) ed architettonico;
  • Principi di Contabilità dei lavori pubblici, computi metrici estimativi, analisi dei prezzi;
  • Problematiche relative alla manutenzione, all’adeguamento e al recupero di edifici esistenti nonché alla progettazione di edifici pubblici e infrastrutture di interesse comunale;
  • Elementi inerenti la normativa in materia di installazione e segnalazione di cantieri stradali;
  • Elementi in materia di norme funzionali e geometriche per la costruzione delle strade;
  • Elementi inerenti il Codice dei Contratti;
  • Elementi di legislazione in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro;
  • Elementi di legislazione edilizia e urbanistica;
  • Elementi normativi in materia di abbattimento delle barriere architettoniche;
  • Elementi normativi in materia ambientale;
  • Elementi inerenti il Regolamento edilizio;
  • Elementi inerenti il Regolamento di igiene e del suolo;
  • Elementi inerenti il Regolamento per la rottura del suolo pubblico e per l’uso del sottosuolo e delle infrastrutture municipali.

La prova orale (eventuale fino al permanere dello stato di emergenza), oltre che sulle materie oggetto delle prove scritte, verterà altresì sui seguenti argomenti:

  • Elementi relativi all’ordinamento degli Enti Locali;
  • Elementi inerenti la normativa in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi;
  • Elementi inerenti la normativa in materia di protezione dei dati personali;
  • Elementi sul rapporto di lavoro alle dipendenze delle pubbliche Amministrazioni;
  • Elementi relativi al Codice di comportamento dei dipendenti pubblici.

Nel corso della prova orale verrà altresì accertata la conoscenza della lingua inglese e potranno essere valutate le attitudini e le competenze concettuali e metodologiche dei candidati da parte di un esperto in psicologia del lavoro.
Verrà accertata anche la conoscenza di base del pacchetto Microsoft Office Professional (Word, Excel, Access), di programmi Open Source per l’elaborazione di testi e documenti, per l’elaborazione di fogli di calcolo e per l’archiviazione dati, e le conoscenze circa la gestione della posta elettronica e Internet.

Potrebbe interessarti