morto il bimbo di 3 anni investito a paderno dugnano

Si spegne la speranza per il bambino che mercoledì è stato travolto da un auto mentre si trovata nel Parco Lago Nord di Paderno Dugnano, provincia di Milano. Il bimbo, di 3 anni, era apparso subito in gravi condizioni ed ora è morto. Alla guida dell’auto, un 72enne senza patente.

Paderno Dugnano, morto il bambino travolto dall’auto nel parco

La tragedia è accaduta nel giorno della Festa della Repubblica: la famiglia del bambino si trovava nel parco del comune milanese, quando un auto ha fatto irruzione travolgendo il bimbo di 3 anni. Illesi i genitori, immediato il trasporto all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, lo stesso che ora deve dare triste comunicazione della sorte del bambino.

Come stanno riportando in questi minuti numerose fonti, il bimbo di 3 anni investito a Paderno Dugnano è morto: troppo gravi le sue condizioni, dopo che gli è piombata addosso l’auto direttamente dalla terrazza panoramica del parco. Si apprende che il corpo del bambino è stato messo a disposizione dell’autorità giudiziaria per un’autopsia, che dovrebbe essere effettuata nella giornata di domani.

Morto bimbo di 3 anni travolto al parco: il conducente era senza patente

La vicenda ha gettato molti nello sconforto, specie nel momento in cui si è appreso che ad investire il bambino al parco è stato un 72enne con la patente ritirata.

Non solo: l’auto con la quale si è schiantato nel parco di Paderno Dugnano risulta essere stata posta sotto sequestro. E ancora: avrebbe guidato in una zona in cui non è permesso il traffico veicolare. Un quadro indiziario gravissimo: l’uomo non avrebbe assolutamente trovarsi lì, in quel momento, con quel veicolo. Sulle cause dell’incidente, gli inquirenti avrebbero escluso alterazione da alcol e sostanze: l’ipotesi è che il 72enne abbia avuto un malore.

L’uomo ora è indagato per lesioni stradali gravissime e guida senza patente.

Non è escluso, ora, che l’accusa nei suoi confronti possa tramutarsi in omicidio stradale.