Sparatoria a Ibiza: si consegna italiano ricercato

Sparatoria a una festa a Ibiza: si sarebbe consegnato l’italiano sospettato di aver ferito gravemente un connazionale 28enne nella notte tra venerdì e sabato. L’uomo si sarebbe presentato alla Guardia Civil. Secondo quanto emerso, si tratterebbe di un 33enne di origini napoletane residente nell’isola spagnola.

Sparatoria a Ibiza: si consegna l’italiano sospettato

Secondo le ultime informazioni emerse sulla sparatoria avvenuta durante una festa all’interno di una villa privata a Ibiza, e riportate dall’Ansa, l’uomo ricercato dalle autorità perché sospettato si sarebbe consegnato poche ore fa alla Guardia Civil e sarebbe indagato per tentato omicidio e lesioni.

Dopo l’accaduto sarebbe scattata una serrata caccia all’uomo. Due le persone ferite ricoverate in ospedale, una delle quali, un italiano di 28 anni, verserebbe in gravi condizioni.

Sparatoria a Ibiza, l’ipotesi degli inquirenti

Stando a quanto trapelato sull’attività di indagine, sarebbe emersa una prima ipotesi sui fatti di Ibiza. All’origine della sparatoria, secondo la pista dominante, ci sarebbe una lite sfociata nel sangue per motivi di gelosia. Allo stato attuale, però, non sarebbero esclusi altri possibili scenari come quello di attriti nati in seno all’organizzazione di party clandestini.

Sparatoria a una festa a Ibiza: la ricostruzione

La polizia sarebbe stata allertata nella notte tra venerdì e sabato, dopo l’esplosione di alcuni colpi di pistola durante una festa. Secondo una prima ricostruzione, il 33enne sospettato, costituitosi poche ore fa, sarebbe arrivato sul posto con un’altra persona e avrebbe estratto l’arma.

Avrebbe colpito il 28enne – ora in gravi condizioni – con il calcio della pistola prima di sparargli. Due proiettili avrebbero raggiunto la vittima, uno al volto e l’altro al ginocchio. Il giovane, riporta TgCom24, sarebbe stato ricoverato in terapia intensiva ma non sarebbe in pericolo di vita.

Un altro uomo coinvolto, 35 anni, avrebbe riportato lievi ferite. Secondo quanto emerso, tutti e tre risiederebbero da qualche tempo a Ibiza. Le indagini sono ancora in corso.