Chi è

Massimo Ranieri: vita e carriera del cantante, che presentò la figlia per la prima volta in diretta tv

Massimo Ranieri sarà ospite di Col Cuore, nel nome di Francesco, evento benefico condotto da Carlo Conti. Tutto sulla vita privata e la carriera del grande artista napoletano
massimo ranieri

Uno degli interpreti più importanti della storia della musica leggera italiana e una vita vissuta per la musica e l’arte a tutto tondo che l’ha tenuto sulla cresta dell’onda per tutta la sua carriera. Non solo musica, ma anche una vita da film dentro e fuori lo spettacolo. È lui stesso a confessare perché non riconobbe la figlia alla sua nascita.

Massimo Ranieri: vita privata

Massimo Ranieri, è lo pseudonimo con cui è noto Giovanni Calone, cantante ed attore nato a Napoli, il 3 maggio del 1951, che durante la sua lunga carriera di successo si è anche fatto apprezzare come conduttore televisivo e regista teatrale.

Del Ranieri artista sappiamo tutto. Considerato uno dei più grandi interpreti della musica italiana grazie alla sua inconfondibile voce che ha regalato al pubblico successi senza tempo come Perdere l’amore e Rose Rosse, si è anche distinto come conduttore televisivo e attore di teatro portando sul palco la sua grande energia ed intensità espressiva.

La vita privata del cantante, invece, è decisamente meno nota. Da quel che si sa, Massimo Ranieri ha avuto due relazioni importanti nella sua vita, una con Franca Sebastiani e l’altra con Barbara Nascimbene.

Dalla prima relazione è nata anche l’unica figlia, quando il cantante aveva solo 19 anni.

L’amore tra Massimo Ranieri e Barbara Nascimbene

Barbara Nascimbene, nata nel 1958, era un’attrice e proprio sul set, nel 1984, conosce Massimo Ranieri. I due cominciano così la loro relazione che va avanti fino al 1991. Nel 2018 la tragica notizia della sua morte colpisce tutti, naturalmente anche Massimo Ranieri. Il cantante in quella occasione aveva deciso di condividere un post su Facebook per ricordarla: “Se n’è andata una donna e una mamma meravigliosa.

Sono vicino alle sue splendide figlie con tutto il mio affetto. Ciao Barbara, non ti dimenticherò mai“.

Massimo Ranieri e la figlia Cristiana Calone: il “riconoscimento” avvenuto in tv

La nascita di Cristiana è stata una questione delicata per Massimo Ranieri che fino al 1995 non l’aveva riconosciuta, quando lei ha ormai 24 anni. I due si incontrano però solo 12 anni dopo, nel 2007. “Lo amo e non gli porto rancore“, aveva detto Cristiana, le sue parole riportate dal Corriere della Sera, “è impossibile odiare un genitore. Mia madre non ha mai detto una parola contro di lui“.

Era stata sempre lei a raccontare il loro primo incontro: “Il giorno che chiamò per la prima volta, mia madre sbiancò. Io gli dissi ‘Ciao papà’. Lui mi disse: ‘Che strano sentirsi chiamare così. Voglio che tu venga ospite nella mia trasmissione’“. Le lo aveva poi raggiunto durante lo show Tutte donne tranne me che andava in onda su Rai1): “Mi ha presentato ufficialmente. Dopo, io e la mamma siamo andati a casa da papà. Non si può vivere di rancore, di astio“. In quella occasione era stato proprio Ranieri a scegliere di raccontare a tutti la verità: “All’epoca mi consigliarono di non rendere pubblica la paternità perché avrebbe danneggiato la mia carriera e la mia immagine.

L’unico alibi che ho e che ero giovanissimo e inesperto“.

Ad oggi non si hanno notizie di nuove relazioni.

Massimo Ranieri: una lunghissima carriera non solo nella musica

Il cantante, che ha compiuto 70 anni giusto un mese fa, vanta una carriera lunga più di 50 anni, costellata di successi che lo hanno portato a vendere più di 17milioni di dischi.

La svolta della vita arriva agli inizi degli anni ’60 quando viene scoperto dal discografico Gianni Aterrano e viene inserito in un tour americano che gli vale le prime esperienze importanti.

Nel 1969 arriva i grande successo con uno dei sui brani più iconici Rose Rosse. Successivamente si conferma con brani del calibro di Se bruciasse la città o la sua versione di ‘O sole mio. Un altro brano storico regalato all’Italia intera arriva nel 1988 quando incide Perdere l’amore, iconico pezzo struggente tra i più conosciuti di sempre.

Naturalmente nessuno può dimenticare il 1988, quando Ranieri conquista il Festival di Sanremo vincendo con la canzone Perdere l’amore, un successo diventato simbolo del Festival ma anche della canzone italiana.

La carriera di Massimo Ranieri si è anche mossa parallelamente tra teatro, la sua grande passione, e televisione, dove lo abbiamo visto più volte nei panni del one man show a sfruttare tutte le sue grandi doti artistiche.

Potrebbe interessarti