Festival di Sanremo

Nell’ultimo mese hanno iniziato a girare moltissime voci riguardanti il prossimo Festival di Sanremo. Dopo due anni di conduzione Amadeus – Fiorello, probabilmente la coppia sarà sostituita. Chi sarà, dunque, il prossimo conduttore della kermesse? 

Dopo Amadeus

Non appena conclusasi la 71esima edizione del Festival di Sanremo, subito si è iniziato a parlare di chi avrebbe potuto sostituire Amadeus. Dopo due anni di direzione artistica e di conduzione condivisa con Fiorello, il celebre presentatore de I soliti ignoti probabilmente dovrà lasciare la kermesse. Alla fine dell’edizione del 2021, infatti, Amadeus, senza aspettare la conferenza della mattina, ha rivelato: “L’Ama -er non ci sarà.

La Rai mi ha regalato due anni che non dimenticherò mai. Ma non vedo l’ora di tornare alla mia normalità”.

Un Festival tutto al femminile?

Naturalmente, le idee che circolano riguardo al prossimo sostituto di Amadeus sono moltissime; nulla però è ancora certo o deciso. Le ipotesi più verosimili sembrano essere tre, molto diverse fra loro. In primo luogo, si ritiene che potrebbe tornare alla ribalta qualche grande conduttore direttamente dal passato e spuntano nomi come Bonolis, Fazio e Carlo Conti. Una seconda ipotesi, invece, porta avanti il nome di Alessandro Cattelan, storico presentatore di Sky.

Quest’anno, infatti, Cattelan non presenterà più X Factor, come lui stesso ha rivelato, e inizierà da Settembre a lavorare in Rai con il programma Da grande

In ultimo, si parla di una specie di collettivo di donne dello spettacolo: Maria De Filippi, regina della Mediaset, affiancata da Mara Venier, Luciana Littizzetto e Sabrina Ferilli. È solo un’ipotesi, ma la De Filippi afferma: “Con Sabrina Ferilli, tutta la vita. Con Mara Venier, tutta la vita. Con Luciana Littizzetto, magari. Sarebbe molto divertente”.

Finalmente, dunque, il Festival di Sanremo  potrebbe ospitare una conduzione composta solo da donne, tutte con moltissima esperienza nell’ambito dello spettacolo, in generale, e anche riguardo al Festival. Chissà che queste presentatrici non possano portare un po’ di freschezza e di parità sul palco dell’Ariston?