astrazeneca efficace contro variante delta

La variante Delta sta suscitando qualche preoccupazione nel mondo. Il Regno Unito sta valutando la possibilità di estendere alcune restrizioni per valutare l’impatto della nuova forma del Covid-19 proveniente dall’India. Il primo pensiero va ovviamente all’efficacia dei vaccini, arma principale per poter riuscire quantomeno a convivere con il virus. Oggi, AstraZeneca ha reso noti i risultati di alcuni studi sul proprio – discusso – vaccino.

Il vaccino AstraZeneca è efficace per la variante Delta? I risultati degli studi

Sono settimane delicate per la lotta alla pandemia: su un fronte la necessità di tenere positivi i dati sul contagio, sull’altro le preoccupazioni per la variante Delta ma anche per gli effetti collaterali del vaccino AstraZeneca, che hanno portato ad un ulteriore stop per gli under 60 in Italia.

Riguardo la variante indiana, la Public Health England ha reso noti i dati relativi alla protezione del vaccino Vaxzevria su questa nuova forma. Sul proprio sito, AstraZeneca ha fatto sapere che “Due dosi di vaccino anti-Covid sono efficaci al 92% contro il ricovero in ospedale a causa della variante delta“. Si tratta di dati che provengono da osservazioni sul campo e ancora in fase di studio e pubblicazione, pertanto non possono essere certi al 100%.

Tuttavia, “non si sono verificati decessi tra i vaccinati che si sono contagiati“.

L’analisi, condotta tra aprile e giugno, ha coperto quasi 15 mila casi di variante delta e mostra “che il vaccino continuerà ad avere un impatto significativo in tutto il mondo“, parole del vice presidente esecutivo di BioPharmaceuticals R&D riportate da Adnkronos. La stessa azienda ha sottolineato che il proprio prodotto copre con alto livello di efficacia anche la variante alpha, ovvero quella inglese che per prima ha sollevato enormi preoccupazioni e restrizioni nel mondo.

Variante Delta, i casi in Lombardia. Draghi non esclude quarantena dal Regno Unito

Nonostante i già persistenti dubbi su AstraZeneca, perlopiù alimentati da un utilizzo dello stesso in fasce d’età per le quali sono stati riscontrati effetti collaterali, sembra quindi ottimistica la previsione sull’efficacia contro la variante Delta. Che si diffonde, velocemente come le altre, ma forse complice l’estate e le misure introdotte al momento non ha colpito troppo duramente l’Italia. Secondo quanto riportato, sono 81 i casi rilevati in Lombardia sinora, in caso a giugno rispetto al mese di maggio (70 contro 9).

L’intenzione però è di non abbassare la guardia. Mario Draghi, pochi giorni fa, a proposito della forma indiana del Covid-19 ha dichiarato: “Se dovessero ricominciare ad aumentare i contagi, anche noi dovremmo reinserire la quarantena per chi arriva dall’Inghilterra, ma questa situazione al momento non c’è, non ci siamo ancora“.

Approfondisci

La mascherina all’aperto in zona bianca la posso togliere? Cosa dicono gli esperti