Atlantic Crossing

Arriva l’ultimo appuntamento con la miniserie evento norvegese Atlantic Crossing, in prima serata su Rai3 oggi per l’ultima volta martedì 29 giugno 2021. I telespettatori del canale vedranno quindi la terza puntata di questa interessante serie che ha raccontato lo speciale rapporto tra la principessa ereditaria Marta di Svezia ed il presidente statunitense Franklin Roosevelt, che, i fan hanno imparato a capire, ebbe un’incidenza fondamentale per le sorti dell’intero mondo. Tutto sulla trama dell’ultimo appuntamento.

Atlantic Crossing: quando e dove va in onda

La miniserie evento Atlantic Crossing, prodotto norvegese di punta del 2021, è ambientata nel 1940.

Un anno quello raccontato attraverso questo drama storico che ha visto come protagonisti la principessa Marta di Svezia e Franklin Roosevelt, l’allora presidente degli Stati Uniti d’America.

Oggi martedì 29 giugno 2021 gli spettatori di Rai3 potranno gustare l’ultima di tre puntate a partire dalle ore 21:20.

Atlantic Crossing: la trama della terza puntata

La terza ed ultima puntata della miniserie chiarirà definitivamente la vita dietro le mura della Casa Bianca ed il ruolo fondamentale della principessa ereditaria Märtha. Vedremo infatti veramente il motivo per il quale la donna è entrata nella storia in una fase cruciale per l’intero mondo grazie alla sua insistente azione su Roosvelt.

L’episodio ruoterà intorna a come Märtha ha contribuito fattivamente alla promulgazione del famoso “Lend-Lease Act” di Roosevelt, che fu approvato dal Congresso nel marzo 1941, che mirava a fornire armi alla Gran Bretagna per combattere la Germania nazista.

Si chiuderà così la miniserie evento con l’attore Kyle MacLachlan, che il grande pubblico ha apprezzato in Twin Peaks ed anche per una piccola parte in How I Meet Your Mother, nei panni del presidente Roosvelt e l’attrice Sofia Helin che lo affianca nel ruolo della Principessa Märtha di Norvegia.

I due attori sono stati abili di muoversi tra le righe di un racconto in grado di raccontare la vita di uomini e donne così potenti ma anche così comuni nelle loro fragilità e debolezze.