Primo piano di Luca Argentero

Prima di mostrare ai fan la seconda stagione di Doc – Nelle tue mani la Rai ha deciso di far rivedere nuovamente in replica su Rai1 le puntate della prima stagione, che come al solito tornano nei giovedì di questa calda estate. Tornano oggi giovedì 8 luglio 2021 due episodi dove come sempre vedremo Luca Argentero a fare compagnia agli spettatori con la storia del dottor Andrea Fanti. Tutte le anticipazioni della trama degli episodi 5 e 6 che vede tra i protagonisti anche Matilde Gioli.

Doc – Nelle tue mani: oggi su Rai1 gli episodi 5 e 6

Tornano oggi giovedì 8 luglio alle 21.20 su Rai1 Luca Argentero e la serie televisiva di successo Doc – Nelle tue mani con le repliche della prima stagione.

L’attore veste ancora i panni del dottor Andrea Fanti, il medico ispirato alla figura di Pierdante Piccioni che ha raccontato la sua storia nel libro Meno dodici ed ha partecipato anche alla stesura della storia di questa fiction che ha stregato i telespettatori.

Doc – Nelle tue mani: la trama dei prossimi due episodi

L’episodio 5 della prima stagione si chiama L’errore, quello che purtroppo commetterà Andrea. Lo stesso è portato in reparto da Giulia su richiesta di una paziente che vuole essere curata solo da lui.

Questa situazione metterà a rischio la stessa paziente perché a causa della sua amnesia non sa come trattarla nel migliore dei modi e commette quell’errore che metterà in crisi gli specializzando e l’intero reparto.

Nel secondo episodio di serata dal titolo Come eravamo la fiction fa un tuffo nel passato di Andrea che ci proietterà a dieci anni prima. Nella fattispecie si vede il dottore alle prese con le felici giornate che sta vivendo insieme alla sua famiglia che lo vedono anche soddisfatto dal punto di vista professionale. Il dottore infatti sarà alle prese con una decisione da prendere per cercare di fare quello scatto di carriera che ha sempre sognato anche se gli costerà una dura competizione con il suo collega Marco che gli darà del filo da torcere e minerà le sue certezze.