festeggiamenti per la vittoria dell'Italia

Un bilancio gravissimo quello legato ai festeggiamenti per la finale dell’Europeo 2020, vinto dall’Italia. Allo scoccare dei festeggiamenti, da Torino a Catania, passando per tutte le città italiane, a centinaia si sono riversati in strada e in piazza per festeggiare la Nazionale di Mancini, ma non tutti sono stati momenti vissuti all’insegna della precazione anti-covid e personale.

Il giorno dopo la vittoria si contano anche diverse persone decedute, ferite in modo grave e si contano i danni anche alle strutture; nell’Alessandrino è stata persino danneggiata una statua.

Feriti gravi a Milano per la vittoria dell’Italia

Notte di festa a Milano, piazza Duomo è stata invasa dai tifosi che si sono lasciati andare a grida di libertà e gioia per la vittoria dell’Italia.

Tra balli, canti, sventolii di bandiere e non solo, c’è stata però una nota dolente, alcuni tifosi si sono arrampicati sui tetti dei tram, al punto da obbligare Atm a staccare l’alimentazione elettrica per evitare incidenti. L’alta tensione che permette ai mezzi di muoversi raggiunge infatti i 600 Vcc, una scelta motivata, come riferisce la pagina Tranvieri di Milano, così: “Se così non fosse stato, oggi non era festa per qualuno morto fulminato“.

Non solo questo, sempre a Milano alcune persone sono rimaste gravemente ferite, sempre in piazza Duomo, a causa dello scoppio di petardi. Un ragazzo di 21 anni ha perso tre dita della mano; un altro è stato trasportato d’urgenza al Policlinico di Milano a causa di una grave ferita all’addome causata dall’esplosione di una bomba carta. Un altro 20enne è rimasto ferito a cuasa di un colpo al torace causato dal gancio di una transenna.

Un morto a Catania e uno nell’Alessandrino a causa di un incidente

Un ragazzo di 19 anni è morto in un incidente avvenuto a Caltagirone, nel Catanese.

Lo scontro è avvenuto tra un’auto di una società di vigilanza, due scooter e una moto mentre si stavano recando nel centro città per festeggiare la vittoria dell’Italia. L’incidente è avvenuto nei pressi dell’ospedale Gravina, nello scontro sono rimaste ferite 4 persone che sono state trasportate lì.

Un altro giovane ha perso la vita sempre in uno scontro automobilistico. L’incidente è avvenuto a Solero, nei pressi dell’alessandrino verso le 4 del mattino. Ad essere coinvolte sono state una Ford Fiesta e una Fiat Bravo che stavano percorrendo la strada verso Felizzano, a perdere la vita un ragazzo che viaggiava a bordo della Fiesta: lo sconrto è stato frontale dopo un tratto di curva.

Le altre persone coinvolte si trovano ora ricoverate in ospedale.

Ucciso a colpi d’arma da fuoco a Foggia

Tra gli incidenti registrati durante i festeggiamenti per la vittoria dell’Italia, si contano ancora un ferito nel salernitano, finito in ospedale, e un morto a Foggia. Un uomo, un pregiudicato di 32 anni, è stato raggiunto da colpi d’arma da fuoco mentre si trovava in scooter; è accaduto a San Severo nel foggiano, l’uomo è morto dopo il trasporto in ospedale.