Raffaella Carrà: la carriera e gli amori della regina della televisione italiana

Il mito di Raffaella Carrà continuerà a vivere, non solo nei cuori dei milioni di fan ma anche nei teatri. Sì, perché a pochi giorni dalla sua scomparsa è stato annunciato che era già in lavorazione un accordo per realizzare un musical dedicato a lei e alle sue canzoni.

Ballo Ballo diventa un musical dedicato a Raffaella Carrà

Ci sarà un musical per ricordare e omaggiare Raffaella Carrà. Nel 2020 la Torasol Films – in collaborazione con RTVE, Rai Cinema, El Sustituto Producciones AIE e Indigo Film – aveva prodotto il film Ballo Ballo (Explota Explota). La pellicola spagnola/uruguaiana si era scontrata contro la pandemia di Covid-19 e la distribuzione nei cinema di tutto il mondo si era interrotta.

 Ora però, grazie ad un accordo siglato a pochi giorni dalla scomparsa di Raffaella Carrà, la Zed Live trasformerà il film in un musical che girerà tutto il mondo. A darne notizia è la fondatrice della società italiana di organizzazione di concerti live Valeria Arzenton.

Sul proprio profilo Instagram scrive: “Un musical, italiano di respiro internazionale con il filo conduttore delle musiche e delle canzoni di Raffaella Carrà racconterà una gioiosa storia d’amore, di emancipazione e di riscatto sociale ambientato negli anni 70.” 

Un omaggio a Raffaella Carrà tutto al femminile

Quello che sarebbe dovuto essere un omaggio ad una grande artista vivente, si è trasformato in una celebrazione postuma che ora spetta all’Arzenton rendere memorabile.

“Il musical sarà il primo in Italia prodotto da una donna, così come il film è stato diretto dalla produttrice uruguaiana Mariela Besuievsky e portarlo sulle scene in giro per il mondo sarà sicuramente il modo migliore per omaggiare una grandissima artista, che è stata un’icona, un mito, un’ispirazione per me come per moltissime persone nel mondo.”

E aggiunge: “Con la sua classe e la sua ironia ha traghettato la femminilità e la mentalità di un intero paese da un’Italia bigotta alla modernità e alla trasversalità, incarnando lo spirito della donna libera, determinata e che insegue i propri sogni: per questo ogni donna italiana può almeno in parte identificarsi in lei.

Le sue canzoni sono la colonna sonora della nostra italianità.”

Un musical dunque che oltre ad un’omaggio a Raffaella Carrà sarà anche e soprattutto un manifesto. Ballo Ballo vedrà la luce nel 2022 e debutterà in contemporanea in più Paesi. Sono infatti in corso le selezioni dei talenti che andranno a comporre il cast internazionale che porterà in scena il musical.

Approfondisci

Il comune di Belleria dedica il proprio lungomare a Raffaella Carrà

Raffaella Carrà: l’ultimo bellissimo gesto prima della scomparsa

Raffaella Carrà e Sergio Iapino: una storia d’amore