Cronaca Nera

Consigliere comunale di Licata arrestato con l’accusa di tentato omicidio: 4 colpi di pistola contro un 71enne

Un consigliere comunale di Licata arrestato con l'accusa di tentato omicidio ai danni di un uomo di 71 anni, suo socio in affari
consigliere comunale arrestato a Licata

Un consigliere comunale di Licata arrestato con l’accusa di tentato omicidio ai danni di un uomo di 71 anni, che risulterebbe essere suo socio in affari. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo avrebbe sparato 4 colpi di pistola e nei suoi confronti il gip di Agrigento avrebbe emesso un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari con braccialetto elettronico.

Arrestato un consigliere comunale di Licata: accusato del tentato omicidio di un uomo di 71 anni

L’arresto del consigliere comunale di Licata sarebbe avvenuto poche ore fa, riporta Ansa.

Secondo quanto riferito dalla stessa agenzia, destinatario di una ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari, con braccialetto elettronico, sarebbe il 48enne Gaetano Aronica, eletto nel 2018, da civico, nel Comune dell’Agrigentino.

Stando alla ricostruzione dei fatti finora emersa, il 48enne avrebbe sparato contro un suo socio di 71 anni per un presunto contenzioso legato alla gestione di un’attività di onoranze funebri. A suo carico graverebbero le accuse di tentato omicidio, porto e detenzione di arma clandestina e ricettazione.

Sul caso indagano carabinieri e polizia di Licata.

Consigliere comunale di Licata arrestato: la ricostruzione

Dei 4 proietti esplosi da distanza ravvicinata, soltanto uno, riferisce Live Sicilia, sarebbe andato a segno ferendo il 71enne al braccio sinistro. L’arma, una pistola calibro 22, sarebbe inoltre risultata illegalmente detenuta. L’accaduto sarebbe rimasto impresso nelle registrazioni del sistema di videosorveglianza attivo nella zona e il consigliere comunale si sarebbe poi presentato in caserma, accompagnato dal suo avvocato. Il 71enne sarebbe stato colpito di striscio, riportano ancora fonti locali.

Immediatamente soccorso e trasferito in ospedale, non sarebbe in pericolo di vita e avrebbe ricevuto una prognosi di 20 giorni.

Consigliere comunale di Licata arrestato, la nota della Lega: “Non è tesserato

Secondo quanto riportato dall’Ansa, Aronica sarebbe stato eletto da civico con la lista “Lega noi con Salvini”. Poche ore fa, la sezione della Lega di Licata ha diffuso una nota in cui precisa quanto segue: “Il consigliere comunale Gaetano Aronica non è tesserato, né ricopre o ha ricoperto altri ruoli all’interno della Lega. Alle ultime elezioni amministrative, risalenti al 2018, Aronica era sì candidato nella lista della Lega ma non si é mai dichiarato Lega all’interno del consiglio comunale, ed è da anni un consigliere civico, addirittura per un periodo a sostegno dell’attuale sindaco.

Pertanto si invitano le testate giornalistiche a voler rettificare quanto erroneamente affermato, attribuendo ad Aronica un’appartenenza politica non corrispondente alla realtà dei fatti”.

La cronaca di Licata arriva pochi giorni dopo il caso di Voghera, protagonista l’assessore comunale leghista Massimo Adriatici: l’uomo è stato accusato di eccesso colposo di legittima difesa per l’uccisione del 39enne marocchino Youns El Bossettaoui.

Potrebbe interessarti