Programmi TV

Paola Ferrari dice addio alla Rai dopo 25 anni: “Mi dicono che sono vecchia, mi dedicherò al cinema”

Paola Ferrari si ritira dal piccolo schermo e saluta l'azienda di cui è stata un volto per 25 anni, la Rai. La giornalista sportiva si congeda non senza togliersi qualche sassolino dalla scarpa
paola ferrari

Paola Ferrari saluta la Rai, di cui è stata uno storico volto per la cronaca sportiva. L’annuncio della giornalista arriva insieme a qualche considerazione sulla rete pubblica e sulle colleghe, e chiude un ciclo durato 25 anni. Paola Ferrari ha avuto una carriera lunghissima a Viale Mazzini, per cui ha condotto alcuni programmi di punta, come  La Domenica Sportiva e 90º minuto.

Paola Ferrari saluta la Rai dopo 25 anni: “Mi dicono che sono vecchia”

Lo rivela a Italia Oggi, Paola Ferrari, 61 anni tra pochi mesi, immancabile presenza dei programmi sportivi della Rai, l’ultima avventura solo qualche mese fa con la Nazionale per gli Europei.

Per la giornalista, però, sarebbe tempo di voltare pagina: “Mi dicono che sono vecchia, accompagno la nazionale in Qatar e poi saluto tutti per dedicarmi a tempo pieno al cinema insieme con il gruppo Lucisano“.

L’azienda, di cui è socia dal 2017, e si occupa di produzioni cinematografiche, e per il cinema si è occupata di titoli importanti, come Ritorno al crimine e 7 ore per farti innamorare.

Le parole di Paola Ferrari sulla Rai

Paola Ferrari se ne va, ma dopo tutto questo tempo un bilancio sull’azienda pubblica non può mancare.

Non mi permetto di parlare dell’azienda, anche se ovviamente la perdita dei diritti della Champions League e della Coppa Italia è una ferita ancora aperta“, commenta la giornalista, “Dopo gli Europei e le Olimpiadi di Tokyo, comunque, il messaggio degli italiani alla Rai è molto chiaro: vogliamo lo sport in chiaro, ci piace vederlo sulla Rai“.

Paola Ferrari sottolinea come “Lo sport è importante per gli italiani, accresce l’orgoglio nazionale, la voglia di rinascita. Perciò, meglio tagliare uno show e usare quel budget per regalare dello sport in chiaro.

Ovvio che non mi dimentico che il mercato dei diritti tv dello sport è arrivato a richieste esorbitanti“.

Il giudizio di Paola Ferrari su Diletta Leotta

Non manca, infine, una frecciatina alle nuove entrate nel mondo del giornalismo sportivo, in primis Diletta Leotta, su cui già si era espressa in maniera non lusinghiera in passato. Sulla collega, Paola Ferrari ha un giudizio tagliente ma con una punta di autocritca: “Di lei non condivido l’esprimere in modo troppo vigoroso la sua sensualità. Certo, io alla sua età ero meno brava.

Ma quest’anno avrà filo da torcere: da Mediaset arriva Giorgia Rossi, una molto simile a Ilaria D’Amico“. Un consiglio da chi ha più esperienza forse, ma chissà come Diletta Leotta prenderà queste parole!

Approfondisci:

Paola Ferrari in vacanza: attimi di relax in barca per la giornalista sportiva dopo gli Europei

Paola Ferrari, quando scoprì di avere un fratello lui era ormai morto

Potrebbe interessarti