TV e Spettacolo

Morgan concorrente a Ballando con le Stelle, duro attacco di Cecchi Paone: “Ma come si fa?”

Il cantante Morgan sarà a Ballando con le Stelle, ma intanto accusa la Rai di mobbing: piovono critiche sul cantante e tra queste spicca quella di Cecchi Paone
alessandro cecchi paone contro morgan per ballando con le stelle

Ballando con le Stelle sta iniziando a comporre il cast di concorrenti per la prossima edizione: nei giorni scorsi il cantante Morgan ha confermato che sarà tra i ballerini vip dello show, una decisione che ha sorpreso molti, soprattutto considerando il passato dell’artista con la Rai. Tra i più critici c’è Alessandro Cecchi Paone, che ha duramente commentato la partecipazione di Morgan nel talent di Milly Carlucci.

Morgan a Ballando con le Stelle: Cecchi Paone è critico sulla scelta

Morgan, l’uomo che ha accusato la Rai di mobbing, torna proprio alla Rai per fare Ballando con le Stelle.

Non una scelta scontata da entrambe le parti: né l’offerta di Viale Mazzini, né il sì del leader dei Bluvertigo. Sulla questione si è espresso anche Alessandro Cecchi Paone, noto personaggio e commentatore televisivo che dalle pagine di Nuovo Tv ha voluto rispondere alla lettera di una lettrice che si stupiva della partecipazione di Morgan a Ballando.

Nella sua rubrica, La Posta, ha commentato così la cosa: “Mi dispiace che Morgan abbia anche dei problemi economici, ma il vittimismo non aiuta mai“.

Secondo i passaggi riportati da fonti di settore, ha poi detto la sua sulle critiche alla Rai, ricordando che la stessa Rete gli ha permesso di scusarsi per l’uso di droghe, a Porta a Porta: “Ma come si fa ad accusare un’azienda di mobbing che ti fa un contratto di un’intera stagione per la più importante prima serata della sua rete ammiraglia?“.

Ballando con le Stelle, Morgan svela i motivi della partecipazione

Il passaggio sull’accusa di mobbing mossa da Morgan alla Rai, si riferisce a quanto detto dallo stesso cantante in risposta a Simona Ventura. La conduttrice, su Chi, ha detto: “Speriamo che arrivi alla fine.

Sai com’è, con lui un giorno ti volti e non c’è più, ma Milly Carlucci sa il fatto suo“. A queste parole Morgan ha risposto con una lettera inviata a Rolling Stone, in cui afferma: “Non solo mi ritengo totalmente fuori dal mio contesto naturale, ma di essere inappropriato in quel ruolo. Però, quello che invece è appropriato, è che si tratta di lavoro“. Ragioni economiche alla base della scelta, quindi: “Io sono l’esempio massimo di chi è vittima regolarmente di questo reato compiuto dalla Rai, dalla discografia, dalla società, dalla stampa, dai tribunali, da tutto il mondo che mi circonda“.

Dalla lettera, Morgan non sembra particolarmente entusiasta di fare Ballando con le Stelle, ma è una possibilità per riprendersi dopo il presunto mobbing subito. “A Ballando con le Stelle farò imparare a parlare italiano alle persone, almeno. E poi magari qualche balletto riuscito potrei anche realizzarlo. Ma soprattutto farò cultura, che è il mio ambito” ha aggiunto. Per poi concludere: “Credi mi faccia piacere fare il buffone? No, ma lo faccio perché ho ironia e poi voglio mantenere le mie figlie, che non hanno nessuna colpa, meritano di vivere al meglio perché sono figlie di una persona che nella vita eccelle.

Solo che l’Italia mobbizzatrice bigotta e arretrata continua a squalificarmi. Non farlo anche tu“.

Approfondisci

Bugo e Morgan in tribunale: Bugo chiarisce cosa c’è dietro la causa con richiesta di risarcimento

Potrebbe interessarti