Cronaca dal Mondo

Andrew Cuomo si dimette dopo le accuse di molestie: la decisione del governatore dello Stato di New York

Si dimette Andrew Cuomo, il governatore dello Stato di New York travolto dallo scandalo delle presunte molestie a 11 donne
Andrew Cuomo si dimette

Andrew Cuomo si dimette dopo lo scandalo legato alle accuse di molestie, emerse nei giorni scorsi, avanzate da parte di 11 donne. Una decisione che il governatore dello Stato di New York, travolto dalla bufera, ha annunciato in diretta televisiva affermando di non aver “mai superato il limite”. A suo dire, dietro la questione mossa a suo carico si celerebbero “motivazioni politiche”.

Andrew Cuomo si dimette dopo le accuse di molestie sessuali

Ho commesso errori, mai molestie sessuali“.

Così Andrew Cuomo, il governatore dello Stato di New York accusato da 11 donne, sostiene la sua posizione davanti al terremoto che lo ha condotto alle dimissioni. Una mossa, quest’ultima, annunciata in televisione nel corso di una diretta e che arriva nel pieno di uno scandalo per cui anche la Casa Bianca aveva chiesto la sua uscita di scena.

A questo punto, date le circostanze – ha dichiarato davanti alle telecamere –, la cosa migliore da fare per aiutare è fare un passo indietro e lasciare che il governo torni a governare“. Cuomo ha spiegato che le dimissioni avranno effetto tra 14 giorni e ha aggiunto: “Mi scuso profondamente se ho offeso qualcuno, sono stato troppo familiare con le persone, uomini e donne, ma non ho mai superato il limite con nessuno“.

Dietro le accuse, sostenute a suo carico dalla procuratrice generale, Letitia James, a detta di Andrew Cuomo ci sarebbero “motivazioni politiche”. “Sono certo che i newyorchesi capiranno“, ha affermato nel suo annuncio. Secondo la sua difesa, riporta Ansa, il rapporto che lo accusa conterrebbe “errori e omissioni” su elementi “chiave”.

Scandalo molestie su Cuomo, si dimette anche il suo braccio destro Melissa DeRosa

Nelle more dello scandalo si è dimessa anche Melissa DeRosa, il braccio destro del governatore dello Stato di New York.

Secondo le accuse, la donna avrebbe avuto un ruolo nel tentativo di insabbiare i fatti che oggi vedono Cuomo e l’esecutivo newyorkese nel vortice della bufera.

DeRosa sarebbe finita nel ciclone anche per il presunto coinvolgimento in operazioni – attribuite all’amministrazione Cuomo – volte a nascondere i dati reali sui decessi da Covid-19 nelle strutture per anziani dello Stato di New York, vicenda che sarebbe ancora oggetto di una inchiesta da parte delle autorità.

Potrebbe interessarti