Cronaca Italia

15 città da bollino rosso: i luoghi più sotto allerta oggi e sabato 14 agosto. La lista

15 città da bollino rosso: i luoghi più sotto allerta oggi e sabato 14 agosto. La lista di tutti i luoghi in cui fare attenzione al caldo
caldo

Ormai tutta Italia è pronta ad alcune delle giornate più calde di questa estate e non solo. Le temperature “africane” hanno fatto registrare un picco mai visto prima in tutto il Continente, non solo in Italia, dando voce a nuovi allarmi sul clima, e non possono passare sotto silenzio nemmeno il numero di incendi che stanno devastando interi territori dello stivale.

Quali sono le città da bollino rosso

Il caldo non passa, anzi. Per la giornata di oggi sono previste nuovamente alte temperature con un livello 3 di allerta che “indica condizioni di emergenza (ondata di calore) con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio” per diverse città italiane.

Molta attenzione quindi le categorie più a rischio: dagli anziani, ai bambini molto piccoli come le persone affette da malattie croniche.

La lista della 15 le città da bollino rosso di oggi:

  • Bari,
  • Bologna,
  • Bolzano,
  • Brescia,
  • Cagliari,
  • Campobasso,
  • Firenze,
  • Frosinone,
  • Latina,
  • Palermo,
  • Perugia,
  • Rieti,
  • Roma,
  • Trieste
  • Viterbo

Anche per domani sabato 14 agosto, la lista delle città resta la stessa ma con l’aggiunta di due nuove destinazioni di alti picchi di calore: Ancona e Napoli.

Il record di Siracusa

Intanto nella giornata di mercoledì 11 agosto 2021 si è registrato un record in un certo senso storico. Secondo un dato Sias in provincia di Siracusa si sono registrati 48,8°C. Mai in Europa era stata registrata una temperatura così alta ed è un dato che deve far riflettere. Il precedente primato, rivela Ansa riportando le parole del meteorologo Manuel Mazzoleni, era stato fatto segnare a Catenanuova (Enna) nell’agosto 1999 ed era di 48,5°C.

Intanto continua l’emergenza incendi.

Solo nel nostro Paese, dall’inizio dell’anno, sono bruciati circa 110mila ettari di terreno, un’area che corrisponde a 145mila campi da calcio. L’European forest fire information system (Effis) della Commissione europea rivela che sarebbero già scoppiati oltre 400 incendi di grandi dimensioni, nel periodo 2008-2020 erano stati circa 224.

Potrebbe interessarti