TV e Spettacolo

Alba Parietti, lo sfogo di dolore in un messaggio sui social: “Non accetto ciò che sta accadendo”

Le parole di Alba Parietti, che lancia un appello alle sue colleghe e amiche in un momento particolarmente delicato
Alba Parietti: il messaggio per l'Afghanistan

Nelle ultime ore, Alba Parietti ha deciso di lanciare un messaggio ai suoi follower su Instagram e ha lanciato un appello affinché una drammatica situazione non venga ignorata. La showgirl ha parlato a cuore aperto attraverso un racconto che abbraccia parte della sua infanzia e della sua vita, esprimendo il suo dolore e la sua apprensione per quanto, negli ultimi giorni, si sta consumando in Afghanistan.

Alba Parietti, lo sfogo di dolore: “Non accetto ciò che sta accadendo

Alba Parietti affida il suo dolore e la sua apprensione per il dramma delle donne afghane ad un lungo e intenso post su Instagram.

La showgirl, come il mondo intero, è profondamente colpita dal disastro che si consuma in Afghanistan dopo la presa di potere da parte dei talebani, e parla al cuore del suo pubblico condividendo un pensiero che tocca alcuni aspetti del suo passato.

Io ho avuto un padre, mi portava con sé al quando tornava la sera, mi Insegnava a correre più veloce che potevo, Mi dava lezioni di difesa personale , E voleva che io studiassi perché temeva l’ignoranza come si teme è qualcosa che oscura la mente.

Mi diceva che Cultura, istruzione e libertà viaggiamo sulla stessa e nella stessa direzione. Diceva che ‘ l’ignoranza rende schiavo, che studiare e’ un diritto non un dovere (Quel diritto che oggi viene negato alle donne in Afghanistan E molte altre parti del mondo, anche in Italia era così)Mio padre mi ha insegnato che non esiste nessun valore , nulla di piu importante che la libertà (…)”.

Il post di Alba Parietti prosegue con una serie di riflessioni: “Ciò che sta accadendo adesso in Afghanistan alle donne e al popolo interessa a pochi. Questo è grave errore… sottovalutare.

Ma me in questo momento soprattutto interessa il destino delle donne delle bambine perché siamo tutte cresciute con una cultura che ci ha spiegato, fin da quando eravamo nella culla, di che colore ci dovevamo vestire che lunghezza di gonne dovevamo indossare per essere considerate delle persone perbene. Io ho sempre rivendicato la mia libertà anche attraverso il mio aspetto fisico. Io volevo assomigliare all’ideale che avevo delle stessa. L’ideale può essere qualsiasi, perché è una scelta di libertà individuale. Care amiche donne, è arrivato il momento di smetterla di giudicare le altre donne e di cominciare a capire da che parte stai nemico, il nemico siamo noi, il giudizio nella cultura e la sottovalutazione, nell’indifferenza.

Ognuna da una parte questa grande scena. Ognuna di noi rappresenta un mondo. Io non accetto ciò che sta accadendo. Non lo accetto. #afganistán #kabul #preyforafganistan“.

Alba Parietti: l’appello per le donne afghane

Poco dopo il suo messaggio social, Alba Parietti ha pubblicato nella sua gallery il video della ragazza afghana che, in lacrime, racconta la disperazione delle donne a margine della repentina evoluzione degli eventi nella sua terra.

“‘A nessuno interessa di noi, scompariremo lentamente nella storia… non e’ ironico’. Io non riesco a pensare ad altro non posso fare altro che divulgare. Grazie @virginiaraffaele di averlo condiviso con me. Chiedo a tutte le mie amiche e colleghe ovunque voi siate di condividerlo tutte. Perché siamo noi l’umanità siamo il diritto di cambiare…“.

Tutte tutte noi… aiutiamole, aiutiamoci“, ha concluso Alba Parietti, rivolgendo un appello ad alcune care amiche e colleghe, da Michelle Hunziker a Mara Venier, da sempre impegnate nel sostegno delle donne vittime di violenza.

Potrebbe interessarti