Politica

Ashraf Ghani: chi è il presidente dell’Afghanistan fuggito dopo la conquista da parte dei talebani

La storia di un leader che, per alcuni, sarà ricordato per la sua fuga dall'Afghanistan mentre questo cadeva in mano ai talebani. Le luci e le ombre sulla figura di Ashraf Gani
Chi è Ashraf Ghani

Mentre i talebani riconquistavano l’Afghanistan e anche Kabul cadeva nelle loro mani, 20 anni dopo l’intervento dell’Occidente, la figura dell’ex presidente Ashraf Ghani è balzata in testa alle cronache. Quest’ultimo, accusato di non aver saputo sradicare la corruzione, avrebbe lasciato il Paese per rifugiarsi prima in Uzbekistan (con tappa in Tagikistan), poi in Oman per recarsi infine, riportano alcune fonti, negli Stati Uniti. Un’uscita di scena, che ha scatenato la bufera intorno al suo già discusso mandato, a cui avrebbe dato una giustificazione: evitare un bagno di sangue. Parole che non sarebbero servite a lenire il clima di sospetti e sfiducia nei confronti dell’ex leader afghano, da più parti indicato come presenza impopolare ancorata a una galassia aristocratica distante anni luce dai sogni e dai bisogni della sua gente.

Ashraf Ghani chi è: le origini, la politica e la vita privata

Mohammad Ashraf Ghani Ahmadzai, classe 1949, è un politico ed economista afghano che ha guidato l’Afghanistan dal settembre 2014 all’agosto 2021. Ottenuto il diploma nel 1967, si è iscritto alla facoltà di Antropologia culturale, frequentando l’American University di Beirut dove ha conseguito la laurea nel 1973.

In seguito, ha studiato presso la Columbia University, conseguendo il master nel 1977 e il dottorato di ricerca nel 1983.

Ha intrapreso la carriera accademica, insegnando all’Università della California, Berkeley e alla John Hopkins University fino al 1991. Divenuto anche membro della Banca Mondiale nel 1991, si è dedicato a progetti in Asia meridionale e orientale. A settembre 2014, nell’ambito della sua carriera politica, è stato eletto Presidente della Repubblica Islamica dell’Afghanistan, ma è da ricordare certamente il contributo dato in qualità di rettore dell’Università di Kabul e Ministro delle Finanze.

L’ex presidente afghano è sposato dal 1975 con Rula Ghani, e la coppia ha avuto due figli: Mariam e Tarek. Secondo quanto emerso sulla loro storia, marito e moglie si sarebbero conosciuti all’Università Americana di Beirut.

Ashraf Ghani chi è: la fuga e l’abbandono di Kabul

L’ex presidente Ghani sarebbe stato costretto a fuggire per evitare di essere ucciso come Najibullah, suo predecessore. A margine della sua elezione del 2014, riporta Repubblica, aveva detto: “La mia lettura peggiore è al mattino presto quando leggo il numero delle vittime del giorno prima.

Perché non sono stime, sono vite tagliate troppo presto, sono opportunità negate, dietro ad ogni numero c’è una persona, una storia, una famiglia”.

L’accusa maggiore, stando a quanto emerso negli anni, viene dal popolo. Ghani, per molti, non avrebbe mantenuto il controllo della corruzione in seno alle istituzioni. Una mancata organizzazione che ha portato al fallimento di un progetto di cambiamento e pace durato un ventennio.

Poco dopo aver annunciato la sua fuga, giustificata su Facebook dall’intenzione di “evitare un bagno di sangue“, l’ex presidente afghano ha incassato una mole importante di critiche, accusato di vigliaccheria, egoismo e disprezzo della patria mentre l’Afghanistan cadeva nelle mani dei talebani.

Potrebbe interessarti