Cronaca Italia

Tragedia sul Monte Bianco: precipita dal Dente del Gigante a 4mila metri, secondo dramma in poche ore

Un alpinista è morto dopo una terribile caduta dal Dente del Gigante, sperone di roccia a oltre 4mila metri sul livello del mare, nel massiccio del Monte Bianco
alpinista precipita sul Monte Bianco

Secondo dramma in montagna nel giro di poche ore, vittime due uomini. Dopo la morte di un 26enne, precipitato per circa 80 metri dal Pizzo Coca (Bergamo), un alpinista ha perso la vita all’esito di una terribile caduta nel massiccio del Monte Bianco, settore del Dente del Gigante. L’incidente si sarebbe verificato nello sperone di roccia a oltre 4mila metri sul livello del mare, sul confine franco-italiano.

Tragedia sul Monte Bianco: precipita dal Dente del Gigante

L’alpinista, riporta RaiNews, è deceduto dopo una caduta nel massiccio del Monte Bianco.

A renderlo noto è il soccorso alpino francese, che non avrebbe fornito l’identità della vittima. L’uomo, secondo le pochissime informazioni trapelate finora, sarebbe precipitato questo pomeriggio nel settore Dente del Gigante, sperone di roccia a 4.013 metri sul livello del mare situato sul confine franco-italiano, nel versante nord del Monte Bianco. Il corpo sarebbe stato trasportato a Chamonix dal Pghm, il Plotone della gendarmeria di alta montagna francese. Il punto esatto in cui si è consumato il drammatico incidente, riferiscono diverse fonti, è la Cresta di Rochefort, che dal Dente del Gigante si sviluppa verso le Jorasses.

Il sito sarebbe meta di tanti appassionati.

Incidente sul Monte Bianco: secondo dramma in montagna in poche ore

Quello nel massiccio del Monte Bianco è il secondo dramma in montagna che si registra nel giro di poche ore. Nel pomeriggio di ieri, un 26enne ha perso la vita dopo essere precipitata per circa 80 metri in un canale al Pizzo Coca di Valbondione, nella provincia di Bergamo. Difficilissime le operazioni di recupero del corpo del ragazzo, originario di Parma, a causa delle condizioni meteo avverse.

Sul posto, da ore, decine di uomini e diversi mezzi aerei per agevolare la localizzazione del cadavere, ricerca ostacolata anche dalla fitta nebbia.

E proprio sul Dente del Gigante, pochi giorni fa, un altro alpinista italiano di 29 anni è rimasto coinvolto in un grave incidente, e avrebbe sfiorato la morte cadendo per circa 50 metri tra le rocce. Eccezionale l’intervento di salvataggio, per una storia che si è conclusa con un lieto fine.

Potrebbe interessarti