TV e Spettacolo

Rolling Stones in lutto, è morto Charlie Watts: addio al leggendario batterista della band, aveva 80 anni

Lutto nel mondo della musica: si è spento a 80 anni Charlie Watts, storico batterista dei Rolling Stones e cofondatore della band
Charlie Watts

Un altro lutto colpisce il mondo della musica e dello spettacolo: morto Charlie Watts, leggendario batterista dei Rolling Stones e cofondatore della band. Secondo quanto appena trapelato da fonti britanniche, l’artista si è spento all’età di 80 anni in seguito a un severo peggioramento delle sue condizioni.

Lutto nei Rolling Stones: morto Charlie Watts, addio al leggendario batterista della band

La notizia della morte di Charlie Watts ha fatto il giro del mondo in pochi minuti, riferita dalla Bbc che cita l’agente britannico del musicista.

Batterista e cofondatore dei Rolling Stones, Watts si è spento a 80 anni dopo un repentino peggioramento delle sue condizioni.

Secondo quanto si apprende in questi minuti, il batterista sarebbe deceduto dopo essere stato sottoposto a un intervento chirurgico d’urgenza al cuore. L’artista, storico volto della celebre formazione e tra le star intramontabili del rock, aveva rinunciato all’ultimo tour nei giorni scorsi proprio a causa dei suoi problemi di salute.

Morto Charlie Watts: i problemi di salute e l’addio al palcoscenico

Classe 1941, nato all’University College Hospital di Londra e cresciuto a Kingsbury, Charlie Watts era un grande appassionato di jazz.

Aveva 13 anni all’epoca del suo primo incontro con la batteria, strumento che non avrebbe mai più abbandonato e che ne avrebbe segnato il percorso, personale e artistico, finendo per permettergli di imprimere la sua firma nel firmamento dei grandi.

Dal 1963 è stato parte del Rolling Stones, formazione composta anche da Mick Jagger, Keith Richards e Brian Jones. Il suo definitivo addio al palcoscenico è datato agosto 2021, pochi giorni prima della morte.

I problemi di salute del leggendario batterista degli Stones non eran un mistero. Nel 2004 gli era stato diagnosticato un cancro alla gola e si era per questo sottoposto a due operazioni. Nel 2011, intervistato dalla Bbc, dopo la rimozione dei linfonodi e diversi cicli di radioterapia, aveva dichiarato di sentirsi bene da qualche tempo.

Potrebbe interessarti