Gossip

Aka7even svela un momento doloroso del passato: “A 7 anni sono finito in coma”. Le sue parole

Aka7even, idolo dopo la partecipazione ad Amici, torna con la mente al passato e svela un momento doloroso.
Aka7even

Aka7even è stato uno dei protagonisti indiscussi dell’ultima edizione di Amici di Maria De Filippi, che presto tornerà in onda con nuovi talenti da scoprire. Luca Marzano, suo vero nome, dopo questa lunga estate di successo è una persona nuova e pronta a guardare al futuro conscio soprattutto di quelli che sono stati i mesi passati che lo hanno portato sulla cresta dell’onda.

Aka7even e il lavoro ad Amici di Maria De Filippi

‘Amici’ è stata un’esperienza bellissima.

Pesante, anche, perché ti trovi a convivere con persone completamente diverse da te, ma questo ti porta a crescere. Senza contare del miglioramento artistico: esci che sei l’opposto rispetto a quando sei entrato“, è questo che lascia Amici ad Aka7even dopo l’ultima edizione. “Mi ero presentato come un trapperino con questo modo un po’ da latin lover, oggi sono diverso“, chiarisce in una intervista al Corriere della Sera.

Aka7even, un dolore nel passato: “Un virus che aveva attaccato il cervelletto”

L’artista ha anche ricordato un episodio difficile del suo passato: “A 7 anni sono finito in coma per una crisi epilettica causata da un virus che aveva attaccato il cervelletto“, ha raccontato, “Ci sono rimasto 7 giorni… credo per questo di avere 7 vite, come i gatti…“, ha aggiunto con un numero 7 che continua a tornare.

Il futuro di Aka7even

Ora però è tempo di pensare al futuro: “Avevo qualche timore prima di partecipare ad “Amici”, pensando che sarebbe stato più complicato farsi prendere sul serio. Mi sono reso conto che non è così. Ma per il resto tengo aperta ogni porta: oggi sono un artista, domani potrei scegliere di fare il meccanico“. Dalla sua parte, poi, ci sono i fan che lo hanno seguito fin dal principio e che ora continuano a farlo: “Fisicamente non sono certo un palestrato, ma sto imparando a convivere con i miei difetti”.

Potrebbe interessarti