Politica

Terza dose, arriva il calendario delle somministrazioni del vaccino per il Covid-19: da chi si comincia e quando

Terza dose di vaccino, è in arrivo il calendario delle somministrazioni del vaccino per il Covid-19: da chi si comincia e da che mese. Tutte le date al momento disponibili.
Vaccini: la risposta dall'EMA sulla terza dose

C’è parere positivo da parte della commissione tecnico scientifica dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) alla terza dose di vaccino anti-Covid per i soggetti immunodepressi. C’è ancora una discussione in atto, anche se Il ministro Speranza, a conclusione dei lavori del G20 Salute a Roma, aveva già confermato la terza dose a cominciare da alcune fasce della popolazione, tra chi ha già concluso il ciclo. “Partiremo già da settembre con pazienti fragili come gli oncologici o i trapiantati“, aveva detto chiarendo la sua posizione.

Terza dose, il calendario: quando si parte

Nelle scorse ore era in corso una riunione del Comitato tecnico-scientifico dell’Aifa che sembra dare ufficialmente il via libera alla terza dose.

Ansa riporta anche il calendario delle future somministrazioni: si inizia da fine settembre sarà somministrata agli immunodepressi; poi, entro fine anno, si pensa verso dicembre, agli anziani over 80; infine, per l’inizio del prossimo anno la somministrazione per gli operatori sanitari.

Green pass, si parla solo della scuola in Cdm

Intanto non si ferma la discussione di governo sul Green pass.

Il Green pass obbligatorio in Italia e la sua estensione per la scuola sono sul tavolo del Consiglio dei ministri che proprio oggi comincia la discussione che divide soprattutto per la posizione della Lega. Il partito di Matteo Salvini vorrebbe bloccare il certificato verde da applicare agli statali e anche al settore privato, resta invece in ballo l’obbligatorietà per i dipendenti di mense scolastiche e personale delle pulizie impiegato nelle scuole. Proprio Salvini su quello che succederà oggi in Cdm spiega “non ho idea“, ma “sicuramente non c’è l’imposizione a milioni di lavoratori del settore pubblico e privato”, riferisce.

Poi assicura che la Lega “sarà responsabile e costruttiva come sempre“, e “Con Draghi andiamo d’amore e d’accordo, Letta e Conte si tengano le loro preoccupazioni…“, riferisce AdnKronos le parole del leader del Carroccio.

Potrebbe interessarti