TV e Spettacolo

Aida Yespica vittima di violenza sessuale a 7 anni. Il doloroso racconto: “La mia vita è stata strappata”

Aida Yespica è stata stuprata quando aveva 7 anni e ha rimosso a lungo l'episodio. Ora il dramma è riaffiorato e lei ammette di non riuscire a superare quanto vissuto sulla sua pelle.
Aida Yespica pianto

Aida Yespica è stata una dei protagonisti della puntata di Storie Italiane andata in onda questa mattina. La showgirl di origini venezuelane ha parlato di un drammatico episodio vissuto quando aveva solo 7 anni e capace di condizionare tutta la sua esistenza. Dopo aver ammesso di essere stata vittima di violenza sessuale, la modella ha dato voce al suo racconto.

Aida Yespica vittima di violenza sessuale a soli 7 anni: il dramma

Questa mattina nel salotto di Eleonora Daniele è stata ospite Aida Yespica.

La modella ha accettato di parlare, dopo anni di silenzio, del dramma vissuto quando aveva appena 7 anni e si è trovata a essere vittima di stupro. Nel presentarla, la conduttrice ha ricordato che solo recentemente Aida ha reso noto l’episodio vissuto in tenera età e che a lungo sembrerebbe aver rimosso dalla sua mente. “Purtroppo è una cicatrice che rimarra sempre apertaha esordito tristemente. “Stiamo parlando di una cosa che comunque è forte, è duro. È duro per una persona e più ancora per una donna” ha osservato.

Aida Yespica il ricordo dello stupro subito dopo anni di rimozione

Continuando con il suo racconto, Aida ha ammesso che a lungo non ha ricordato di essere stata vittima di uno stupro.

“Purtroppo io ho rimosso per un certo tempo. Questo è quello che accade a tanti” ha spiegato. A far riemergere in lei il ricordo sarebbe stata la confessione di un’amica, violentata dal padre. “In quel momento mi sono arrivati tutti i ricordi ha spiegato dolorosamente. Mi sono messa a piangere, a sfogarmi ha continuato.

La Yespica sarebbe riuscita a ricordare il dramma vissuto solamente nel 2016, poco prima di entrare al Grande Fratello Vip, dove aveva poi raccontato la sua dolorosa esperienza.

Aida Yespica la violenza a 7 anni per mano di un amico di famiglia

Insieme al ricordo dell’episodio, per Aida era emerso anche quello relativo al colpevole dello stupro. Dal racconto della showgirl si capisce come si trattasse di una persona vicina all’ambiente casalingo. “Era una persona che era amica di mio padre ha spiegato alla Daniele.

“Sono venuta in Italia da sola, ho avuto un passato che non è stato facile e sono sempre andata avanti” ha continuato. Ho la mia forza, che è mio figlio e devo andare avanti” ha aggiunto. “Quando sono andata in America ho provato ad andare da una persona che mi aiutasse” ha spiegato, rivelando di non essere comunque riuscita a superare il suo dramma.

Aida Yespica sullo stupro subito da bambina: “Non c’è una medicina”

Dopo aver ammesso di aver cercato l’aiuto da parte di uno specialista, Aida Yespica ha lasciato intendere di non aver in alcun modo fatto fronte al tragico episodio riaffiorato nella sua memoria. “Non c’è una medicina” ha osservato. Non c’è giustizia ha spiegato poi, rivelando che l’uomo colpevole del suo stupro potrebbe essere ancora oggi a piede libero. Sono passati già 32 anni, ma non è facile ha ammesso con lo sguardo cupo

Aida ha raccontato di non voler nemmeno sapere se l’uomo che ha abusato di lei sia oggi in vita.

“Non capisco cosa passa per la mente a queste persone che fanno cose del genere ha dichiarato non potendo capacitarsi di quanto vissuto.

Quando ho una relazione tratto molto male l’uomo ha ammesso scoppiando a piangere e rivelando gli effetti che il trauma ha ancora su di lei. “Non riesco ad avere un rapporto come si deve” ha continuato singhiozzando. “Non mi capiscono a volte. Purtroppo devo avere la forza di andare avanti, di avere una vita, ma la mia vita qual è?

Ormai la mia vita è stata strappata. Non è facile” ha ancora ammesso asciugandosi le lacrime.

Potrebbe interessarti