Aida yespica dramma verissimo

Aida Yespica, ospite del programma Rivelo su Real Time, ha fatto delle confessioni molto intense a Lorella Boccia, tornando ad affrontare il tema della lontananza dal figlio Aron. Inoltre, ammette di avere dei rimpianti sul suo passato e per aver perso una casa amica.

La Yespica soffre la lontananza dal figlio Aron

Aida Yespica si è raccontata a tutto tondo nel programma Rivelo di Real Time che andrà in onda il 9 gennaio alle 21.10. L’ex concorrente del GF Vip e dell’Isola dei famosi, intenzionata a chiudere coi reality, ha parlato soprattutto del figlio Aron.

I due non vivono più insieme, lui vive in America e vorrebbe tornare in Italia ad abbracciare la mamma. “Io sto in Italia per lavorare e avere una stabilità economica, che poi è quella che devo dare a mio figlio”. La showgirl ha un problema con i documenti, dato che il suo passaporto è scaduto e a causa degli sconvolgimenti politici del Venezuela è difficile averne uno nuovo. Dice disperata: “Aron mi chiama e mi dice ‘Vieni? Ci sarai al mio compleanno?’ ed io devo sempre rispondere ‘sto aspettando questo passaporto’.

Questo momento lo sto vivendo molto male mi sento impotente.” 

La Yespica ha anche ammesso di essersi accerchiata da persone cattive: “Ho subito delle truffe. Ho dovuto lasciarlo a suo padre perché era l’unica persona di cui mi fidavo“.

L’amicizia con Claudia Galanti e le scelte sbagliate

Durante l’intervista a Rivelo, la Yespica ha parlato anche della sua amicizia con Claudia Galanti. A quanto pare, il rapporto tra le due si è interrotto perché la Galanti non ha perdonato alla showgirl di non esserle stata vicino in un momento molto doloroso della sua vita.

“Mi dispiace tantissimo, lei questa cosa non l’ha capita. Claudia mi manca molto ed io so che alla fine ci manchiamo. Ho provato a ricucire la nostra amicizia” continua Aida. 

Infine, la donna ha ammesso di aver fatto delle scelte sbagliate in passato, dal punto di vista professionale e di non essere stata gestita adeguatamente. All’epoca, il suo agente era Lele Mora. Ha affermato: “C’è stata una pessima gestione della mia immagine. Ero quasi sempre nuda ed ho fatto 5 calendari. Stravenduti, ma mi pento di averli fatti.

Mi dà fastidio di non aver avuto una persona che mi seguisse bene sul lavoro”.