Cronaca Nera

Saman, il fratello accusa un altro cugino: avrebbe preso parte alla fatale riunione di famiglia

Emergono nuovi dettagli sul caso di Saman Abbas, la 18enne scomparsa ad aprile e presuimibilmente uccisa per volere della famiglia. Il fratello, testimone chiave, ha lanciato nuove accuse
Saman Abbas, il fratello avrebbe detto dov'è stata sepolta

Emergono nuovi dettagli sul caso di Saman Abbas, la 18enne scomparsa lo scorso 30 aprile da Novellara, e presumibilmente uccisa per volere della famiglia dopo aver rifiuta un matrimonio combinato. Al momento ad essere indagati sono diversi mebri della famiglia, lo zio Danish Hasnain, recentemente arrestato in Francia, i cugini Ikram Ijaz e Nomanhulaq Nomanhulaq. Ricercati invece i genitori di Saman, con mandato d’arresto internazionale, Shabbar Abbas e Nazia Shasheen.

È delle ultime ore l’ultimo aggiornamento, il fratello 16enne di Saman avrebbe riferito che a partecipare all’omicidio della 18enne avrebbero preso parte altri parenti, soprattutto un cugino.

Saman: il fratello punta il dito contro un altro cugino

A riferire le recenti dichiarazioni del fratello di Saman Abbas è stata La Gazzetta di Reggio, nel racconto che il fratello di Saman avrebbe fatto agli inquirenti ci sarebbero nuovi nomi di parenti al momento non indagati. Come si legge sulla Gazzetta, ripresa da più testate come TgCom24, il ragazzo avrebbe detto che il cugino si sarebbe rivolto ai genitori così: “Uccidete, sennò io porto… cioè, ci sono…ho il motorino, facciamo piccoli pezzi e buttiamo nel…Guastalla, no?

C’è un fiume, buttiamo là. Lei fa troppe cose, mette pantaloni, eh..”

Il ruolo dello zio di Saman, Danish

Il fratello di Saman Abbas avrebbe poi parlato del ruolo dello zio: Hanno forzato tantissimo Danish e anche mio papà, perché mio papà non ha pensato mai questa cosa di uccidere, neanche di toccare. Poi…Danish ha fatto questa cosa, lo so io, Danish ha fatto“.

Il fratello di Saman avrebbe poi ripercorso ancora una volta quella drammatica notte tra il 30 aprile e il 1 maggio, quando Saman sarebbe tornata a casa, avrebbe litigato nuovamente con i genitori e sarebbe poi stata uccisa dallo zio.

Secondo le dichiarazioni che il ragazzo avrebbe fatto, Danish gli avrebbe detto esplicitamente: “L’ho uccisa. Tua sorella… Non dire ai carabinieri“.

A distanza di quasi 5 mesi dalla scomparsa, del corpo di Saman Abbas non c’è ancora traccia.

Potrebbe interessarti