Cronaca Italia

Enrico Varriale indagato per stalking alla ex compagna, parla il giornalista: “False accuse”

Enrico Varriale replica dopo le accuse di stalking e lesioni avanzate dalla ex compagna: il giornalista di Rai Sport sottolinea di aver chiarito la sua posizione davanti al giudice
Enrico Varriale replica alle accuse di stalking e lesioni

Enrico Varriale, indagato per stalking ai danni della sua ex compagna dalla procura di Roma, replica alle accuse e nega ogni addebito sottolineando di aver chiarito la sua posizione davanti al giudice. A carico del giornalista, ex vicedirettore di Rai Sport, il gip Monica Ciancio avrebbe disposto la misura cautelare del divieto di avvicinamento a meno di 300 metri dai luoghi frequentati dalla persona offesa.

Enrico Varriale indagato per stalking alla ex compagna: “False accuse

Poche ore dopo la notizia del fascicolo a suo carico con le ipotesi di stalking e lesioni nei confronti della sua ex compagna, Enrico Varriale ha parlato della vicenda e si è detto fiducioso di poter dimostrare la sua estraneità ai fatti contestati.

Le sue parole, riportate da Adnkronos e Corriere della Sera, arrivano dopo l’interrogatorio davanti al gip di Roma, Monica Ciancio: “Oggi ho potuto chiarire la mia posizione nell’interrogatorio con il giudice. Sono sicuro che le false accuse che mi sono state mosse troveranno smentita nei fatti che ho potuto illustrare e ho fiducia nella giustizia che farà il suo corso spero nei tempi più brevi possibili”.

Enrico Varriale indagato per stalking respinge le accuse della ex compagna

Varriale sarebbe destinatario di un provvedimento di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, dopo la denuncia presentata dalla sua ex compagna il 6 agosto scorso. Secondo il gip, riporta Il Corriere della Sera, le condotte attribuite a Varriale metterebbero in luce “una personalità aggressiva e prevaricatoria evidentemente incapace di autocontrollo“.

La vicenda è ora al vaglio della Procura, ma il giornalista ha respinto con forza ogni accusa.

Sono commosso – ha dichiarato – dalla vicinanza e dalla solidarietà che ho ricevuto da molti, non era scontato alla luce del modo in cui è stata presentata mediaticamente una vicenda triste e personale. I tanti che mi conoscono da anni sanno che non posso essere quel tipo di uomo (…)”.

Potrebbe interessarti