Grande Fratello

Le sorelle Selassié replicano alle accuse: “Sappiamo chi siamo”. La verità al Grande Fratello Vip

Le sorelle Selassié respingono ogni illazione circa le loro origini e rispondono al gossip degli ultimi giorni: tutta la verità raccontata al Grande Fratello Vip
sorelle-selassie-origini-reali-gf-vip

Al Grande Fratello Vip le sorelle Selassié replicano alle accuse secondo le quali non sarebbero realmente delle principesse. Nella puntata di questa sera le tre ragazze vengono a conoscenza dello scoop che sta circolando negli ultimi giorni, spiegando come stanno veramente le cose. “Noi siamo tranquille, sappiamo chi siamo e non ci vergogniamo“, affermano con fermezza.

Le sorelle Selassié raccontano la storia del padre

Il mistero legato al papà delle sorelle Selassié tiene banco al Grande Fratello Vip.

Jessica, Clarissa e Lulù, nel corso della puntata di questa sera, vengono a conoscenza delle voci circolanti in questi ultimi giorni circa le loro origini. Le principesse, secondo il gossip, non sarebbero delle vere principesse e il padre non sarebbe discendente della dinastia dei Selassié.

Ma al Grande Fratello Vip le tre sorelle rispondono con fermezza a qualsiasi illazione. È la portavoce Jessica a spiegare come stanno realmente le cose: “Se non fossimo principesse non saremmo venute qui a sputt***rci, non sarebbe intelligente. Sapevamo che sarebbe potuta uscire una notizia del genere, non è la prima volta“.

E, ricorrendo agli antefatti storici che hanno visto coinvolta la loro famiglia, spiega: “Come tutto il mondo sa, 47 anni fa c’è stata una rivoluzione che ha spodestato il nostro bisnonno, che ha portato tanto dolore alla nostra famiglia. Fratelli di mio padre, suoi zii e cugini, non sono riusciti a scappare e hanno subito torture e violenze. Mio padre invece è stato molto fortunato, è riuscito a trovare una persona che l’ha portato in Italia, è scappato“.

La verità delle Selassié: “Al palazzo c’era un giardiniere

Indispettite per le voci circolanti sul loro conto, Jessica parla anche a nome delle sorelle e spiega: “Io credo che nessuno possa giudicare quello che un uomo di 47 anni fa ha fatto per salvarsi“.

E rivela come, dopo l’approdo in Europa, il padre sia riuscito a recuperare i rapporti con alcuni familiari: “Lui poi è riuscito ad andare a Londra dove c’era suo zio, da lì ha recuperato le sue documentazioni, a ritrovare parte dei membri della sua famiglia. Noi quindi siamo tranquille, sappiamo chi siamo e non ci vergogniamo“.

Alfonso Signorini, a seguire, chiede loro spiegazioni circa le voci secondo le quali il loro padre non avrebbe origini reali, ma sarebbe un giardiniere.

Jessica smonta ogni illazione e chiarisce ogni dubbio: “Al palazzo c’era un giardiniere, quello che ha portato mio papà in Italia. Credo che ci sia un comunicato da parte della mia famiglia che spiegherà tutto“. Il comunicato, effettivamente diramato dalla famiglia per respingere ogni menzogna sul proprio conto, viene letto a voce alta da Jessica e la vicenda può così concludersi.

Potrebbe interessarti