Politica

Elezioni amministrative, secondo giorno di voto: affluenza in calo, seggi aperti fino alle 15

Seconda giornata di voto e affluenza in calo rispetto al 2016: italiani chiamati alle urne per il il rinnovo di 1.192 amministrazioni comunali, per le suppletive della Camera e per le regionali in Calabria
elezioni amministrative, dati su affluenza

Secondo giorno di voto per le elezioni amministrative 2021: oltre 12 milioni gli italiani chiamati alle urne per il rinnovo di 1.192 amministrazioni comunali, le suppletive della Camera e le regionali in Calabria. Alle 23 di ieri, ora di chiusura dei seggi – che saranno aperti fino alle 15 di oggi -, secondo i dati del Viminale aveva votato il 41,65% degli aventi diritto. Una affluenza in calo rispetto al 5 giugno 2016 in cui, alla stessa ora, le operazioni si erano concluse con il 61,49%. C’è da sottolineare, però, che allora le consultazioni erano concentrate in una sola giornata.

Elezioni amministrative: i dati sull’affluenza

Seggi aperti dalle 7 di questa mattina fino alle 15 per elezioni amministrative: consultazione elettorale ancora in corso per il rinnovo di 1.192 amministrazioni comunali, per le suppletive della Camera e per le regionali in Calabria.

In totale, sono 12.147.040 gli elettori chiamati alle urne e distribuiti in 14.505 sezioni, e secondo l’ultima rilevazione del Viminale sul primo giorno, le operazioni di voto si sono chiuse con un dato calante sull’affluenza rispetto a quello del 2016: alle 23 ha votato il 41,65% degli aventi diritto.

In Calabria, dove si vota per le regionali, l’affluenza è stata del 30,87% degli aventi diritto. La provincia in cui si è votato di più, riportano i dati di questa mattina, si conferma quella di Catanzaro con il 33,39% (nel 2020, 46,79%). Seguono quelle di Cosenza e Reggio Calabria, con il 31,04% (nel 2020 rispettivamente 44,14 e 45,40%), Vibo Valentia (27,89 contro 41,35%) e Crotone (27,16 contro 37,81%).

Elezioni amministrative 2021: sfide chiave nelle grandi città

Le elezioni amministrative si svolgono fino alle 15 di oggi e sono iniziate domenica 3 ottobre, dalle ore 7 alle 23.

L’eventuale ballottaggio è fissato per domenica 17 e lunedì 18 ottobre. Tra le sfide chiave spiccano quelle grandi città: occhi puntati su Roma, Milano, Napoli, Torino e Bologna, al voto anche Trieste. L’affluenza alle 23 di ieri è stata al 36,82% a Roma (nel 2016 al 57,06%), al 37,76% a Milano (54,65%) e al 33,72% a Napoli (54,12%). Sotto soglia anche Bologna, al 35,19% (59,66%), e Torino, al 36,5% (57,18%).

In Sicilia e Sardegna le amministrative si terranno domenica 10 e lunedì 11 ottobre, con eventuale ballottaggio domenica 24 e lunedì 25.

In Trentino-Alto Adige appuntamento con le urne per domenica 10 ottobre con eventuale turno di ballottaggio domenica 24. Il 7 novembre, con eventuale turno di ballottaggio il 21 dello stesso mese, elezioni amministrative straordinarie nei Comuni sciolti per infiltrazioni mafiose.

Potrebbe interessarti