Cronaca Italia

Maltempo: rischio esondazione Seveso e Lambro. Crolla un ponte e allerta rossa in diverse regioni

Il maltempo tiene sotto scacco diverse regioni. La situazione delle prossime ore dalle allerte della Protezione civile per alcune regioni della penisola.
maltempo liguria

Allerta maltempo ancora alta dato che l’ondata continuare a tenere sotto scacco diverse regioni. Al momento, Milano, il Piemonte e la Liguria sotto allerta. Sembra che per Milano, la pioggia e il vento colpiranno di più tra le 21 e l’una del mattino di domani.

Maltempo: la situazione in Lombardia

Tra le 2 e le 7 di domani mattina sembra che le piogge saranno molto intense sulle province a nord di Milano (Lecco, Como, Varese) con possibili ondate di piena con rischio concreto di esondazione dei fiumi Seveso e Lambro.

A questo proposito, proprio questa sera, riporta Ansa, questa sera saranno evacuate le comunità del parco Lambro. In questi momenti è vietato sostare nelle zone del Lambro per la sicurezza di tutti.

Maltempo: allerta rossa e allerta arancione

Intanto, la Protezione civile ha diramato un’allerta rossa su parte di Lombardia, Piemonte e Liguria per la giornata di martedì.

In queste ore, sempre a causa delle piogge il fiume Stura ha raggiunto i livelli di guardia e si è deciso di chiudere la linea ferroviaria Genova-Ovada-Acqui Terme per precauzione.

Chiuso il traffico ferroviario anche per la tratta Savona-San Giuseppe sulle linee Savona-Torino e Alessandria-Savona. I treni Torino-Savona e Fossano-San Giuseppe fanno capolinea a Ceva, mentre i collegamenti Alessandria-Savona si fermano a San Giuseppe.

Allerta arancione sulla Provincia Autonoma di Trento e su parte di Lombardia, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Toscana e Sicilia.

Crolla un ponte nel Savonese

Molti disagi anche per quanto riguarda il crollo di un ponte che attraversa il torrente Quazzòla, un affluente del Quiliano, nel Savonese. Il ponte è caduto questa mattina in via dei Tecci e alcuni nuclei familiari che abitano su una delle sponde del torrente risultano isolati.

Alla base del crollo ci sarebbero il fango e i detriti che si sono abbattuti sul ponte trascinati dalle piogge. Sarebbero stati chiusi anche gli altri ponti della zona dopo una ordinanza comunale.

Potrebbe interessarti