Cronaca Italia

Il fidanzato di Dora Lagreca è indagato dai carabinieri. La donna è morta precipitando da un balcone

Dora Lagreca è morta nella notte tra venerdì e sabato scorsi. La donna, 30 anni, aveva passato la serata fuori ed è precipitata da un balcone al 4° piano dopo una presunta lite col fidanzato
Dora Lagreca

C’è una svolta nel caso della morte di Dora Lagreca, la 30enne originaria del salernitano, morta dopo essere precipitata dal quarto piano di un palazzo. Dora pare avesse avuto una lite con il fidanzato, Antonio Capasso, che ora risulta indagato. Sul caso indagano i carabinieri di Potenza che stanno vagliando tutte le ipotesi, compresa quella del suicidio.

La famiglia, gli amici e alcuni conoscenti come il sindaco di Montesano sulla Marcellana, hanno fin da subito ritenuto l’ipotesi del suicidio poco credibile. Resta comunque all’indagine dei carabinieri fare chiarezza sull’accaduto.

Antonio Capasso indagato per la morte di Dora Lagreca

Antonio Capasso è indagato per istigazione al suicidio nel caso della morte di Dora Lagreca.

L’uomo è il fidanzato della donna che nella notte tra venerdì e sabato è precipitata dal quarto piano di una palazzina sita in via Di Giura, rione Parco Aurora, a Potenza.

L’uomo sarebbe stato presente quando Dora è precipitata, avrebbe raccontato agli inquirenti di aver cercato di fermare la donna senza riuscirci. Era stato lui poi a chiamare i soccorsi.

C’è chi non crede all’ipotesi del suicidio di Dora Lagreca

Amici e famigliari fin da subito hanno escluso l’ipotesi del suicidio, ma a rilasciare dichiarazioni esplicite in merito è stato il sindaco di Montesano sulla Marcellana, provincia di Salerno, paese d’origine di Dora Lagreca. Come riferisce l’Ansa, il primo cittadino ha detto: “Ci sembra molto strano che Dora possa aver compiuto un gesto estremo decidendo di farla finita“, aggiungendo che “È impossibile che sia potuto accadere“.

Come riportato sempre dall’agenzia, anche l’avvocato della famiglia sarebbe concorde con queste parole, così come tutta la comunità.

L’indagine sulla morte di Dora Lagreca

Tutto risale alla notte tra venerdì e sabato scorsi, quando Dora Lagreca avrebbe avuto una brutta lite con il fidanzato dopo una serata fuori. La donna è precipitata da un’altezza di 12 metri e, dopo aver sbattuto su un’antenna al primo piano dello stesso stabile, è finita a terra. Inutile l’intervento dei soccorsi che hanno potuto solamente constatare il decesso.

Sul posto l’intervento del 118 e i militari del Comando provinciale di Potenza che, come riferito da Ansa, hanno ascoltato parenti e amici della donna.

Sul corpo di Dora Lagreca è stata disposta l’autopsia che sarà effettuata nei prossimi giorni. Al vaglio degli inquirenti anche alcuni post della donna su Facebook,  relativi alla lotta alla violenza sulle donne. In uno di questi, postato dalla pagina “Non una di meno – Gubbio” e condiviso dalla giovane il 5 ottobre scorso, si legge il seguente passaggio: “La maggior parte delle violenze non sono commesse da un tipo col passamontagna che aspetta dietro l’angolo. Sono attuate da una persona conosciuta…“. Le indagini proseguono.

Potrebbe interessarti