Cronaca Italia

Rapina in un ristorante a Casavatore, armi puntate contro i bambini all’interno del locale

Sequenze choc durante una rapina in un ristorante di Casavatore, nel Napoletano: uomini a viso coperto fanno irruzione nel locale e puntano le armi contro famiglie e bambini
armi contro i bambini durante rapina a Casavatore

Immagini choc di una rapina a Casavatore, Napoli: armi puntate contro i bambini all’interno di un ristorante dove due uomini, la cui azione è impressa nelle sequenze della videosorveglianza interna, hanno fatto irruzione mentre nel locale si trovavano famiglie e minori. La denuncia di Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde in Campania che ha rilanciato le immagini: “Inquietante. Tolleranza zero contro questi mostri“.

Rapina in un ristorante a Casavatore, armi puntate contro i bambini

Nelle immagini della rapina a mano armata in un ristorante di Casavatore, nel Napoletano, si vedono 2 rapinatori in azione mentre all’interno del locale sono presenti diversi clienti.

Fucili puntati anche contro i bambini e le loro famiglie. Il video delle telecamere di sorveglianza del locale risalirebbe, riferisce Ansa, alla serata di sabato scorso, intorno alle 22:30, e sono state diffuse da Internapoli e Nanotv. A rilanciarle il consigliere regionale della Campania, Francesco Emilio Borrelli, che sui social denuncia l’accaduto.

Sulla vicenda, stando a quanto riportato dall’agenzia di stampa, indagano i carabinieri.

Il bottino della rapina sarebbe di 4 orologi (tra cui un Rolex ed un Tudor) e una collana d’oro. I malviventi, entrati incappucciati, avrebbero utilizzato anche un kalashnikov.

Armi puntate contro bambini durante rapina in ristorante: la denuncia di Borrelli

In un post su Facebook, rilanciando il filmato della rapina di Casavatore, il consigliere regionale Borrelli ha così commentano la vicenda: “Il video delle telecamere di sorveglianza del ristorante rapinato a Casavatore da due delinquenti, entrati armi in pugno per prendere il ricavato della serata, è davvero inquietante.

Come è possibile vedere dalle immagini diffuse da Internapoli e Nanotv, i due criminali non si sono fatti scrupolo di puntare le armi nei confronti delle famiglie presenti con bambini al seguito seduti a tavola per cenare. Senza porsi neanche per un attimo il problema di poter scatenare l’inferno nei confronti delle famiglie inermi hanno continuato ad agire con un fucile e un mitragliatore puntati sui presenti“. Borrelli parla di “un episodio gravissimo sul quale le forze dell’ordine devono fare luce al più presto” sostenendo la necessità di “tolleranza zero contro questi mostri”.

Potrebbe interessarti