Bandi

Concorso Pubbliche Amministrazioni, 2022 posti a tempo determinato: quali sono i profili ricercati e come presentare domanda

Bando di concorso per 2022 assunzioni a tempo determinato: ecco quali sono i requisiti, le modalità per candidarsi e le materie d'esame da studiare
concorso pubbliche amministrazioni dettagli

Nuovo bando di concorso per 2022 posti a tempo determinato presso le Pubbliche Amministrazioni. L’annuncio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 82 del 15/10/2021. Il profilo professionale ricercato è quello di personale non dirigenziale – Esperto tecnico.

Concorso Pubbliche Amministrazioni: i requisiti

Per candidarsi, è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza europea;
  • età non inferiore a 18 anni;
  • essere in possesso di laurea in: Beni culturali, Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali, Ingegneria civile e ambientale, Scienze dell’architettura, Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica,  paesaggistica e ambientale, Scienze e tecniche dell’edilizia, Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura, Scienze geologiche, Scienze dei servizi  giuridici, Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione, Scienze dell’economia e della gestione aziendale, Scienze economiche, Scienze politiche e delle relazioni internazionali, Ingegneria dell’informazione, Scienze e tecnologie informatiche, Scienze matematiche, Statistica. Laurea magistrale in: Conservazione dei beni architettonici e ambientali, Conservazione e restauro dei beni culturali, Ingegneria civile, Ingegneria dei sistemi edilizi, Ingegneria della sicurezza, Architettura  del  paesaggio, Architettura e ingegneria edile-architettura, Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale, Scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio, Scienze e tecnologie geologiche, Scienze geofisiche, Ingegneria per l’ambiente e il territorio, Ingegneria gestionale, Giurisprudenza, Scienze delle pubbliche   amministrazioni, Scienze dell’economia, Scienze economico-aziendali, Scienze economiche per l’ambiente e la cultura, Finanza, Servizio sociale e politiche sociali, Relazioni internazionali, Scienze della politica, Scienze per la cooperazione allo sviluppo, Sociologia e ricerca sociale, Studi europei, Informatica, Sicurezza informatica, Ingegneria informatica, Matematica, Tecniche e metodi per la società dell’informazione, Scienze statistiche, Scienze statistiche attuariali e finanziarie, Ingegneria elettronica.
  • idoneità fisica;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non avere riportato condanne penali o avere procedimenti penali;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego pressa una pubblica amministrazione, non essere stati dichiarati decaduti o licenziati da un impiego statale.

Concorso per medico di prima fascia: come fare domanda

La domanda di ammissione al concorso deve essere presentata esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema Pubblico di Identità Digitale SPID, compilando  l’apposito modulo elettronico sul sistema Step-One 2019, previa registrazione del candidato sullo stesso sistema. Il candidato deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata PEC.

Il termine ultimo per presentare domanda è il 15/11/2021.

Concorso: i dettagli e le materie delle prove d’esame

I candidati sosterranno una prova selettiva scritta, distinta per i codici concorso. Si svolgerà esclusivamente mediante l’utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali e sarà volta a verificare la conoscenza teorica e pratica della lingua inglese, delle tecnologie informatiche e delle seguenti materie:

  • scienza e tecnica delle costruzioni;
  • legislazione nazionale in materia di edilizia e urbanistica;
  • diritto amministrativo, con particolare riferimento al codice dei contratti pubblici;
  • norme in materia ambientale;
  • normativa  nazionale e comunitaria in materia di fondi strutturali, con particolare riferimento alle attività di rendicontazione, monitoraggio e controllo dei progetti cofinanziati;
  • diritto amministrativo, con particolare riferimento a procedimenti  amministrativi, trasparenza, accesso agli atti, anticorruzione, codice dei contratti pubblici;
  • conoscenza e capacità di utilizzo dei principali applicativi informatici e software in uso;
  • elementi di informatica;
  • elementi di statistica inferenziale e tecniche di campionamento. 

In seguito, la Commissione procederà alla valutazione dei titoli distinta per i codici concorso

Potrebbe interessarti