Cronaca

Agenzia Spaziale Europea, l’italiana Simonetta Cheli nuova direttrice Esa dei programmi di Osservazione della Terra

La nuova Direttrice dei programmi di osservazione della Terra dell'ESA è italiana: si chiama Simonetta Chieli e in 30 anni ha ricoperto incarichi di spicco all'interno dell'Agenzia Spaziale Europea
simonetta cheli agenzia spaziale europea

L’Agenzia Spaziale Europea ESA ha nominato una nuova Direttrice dei Programmi di Osservazione della Terra, che dal 1° gennaio 2022 sarà a capo del centro Esrin di Frascati. Si tratta dell’italiana Simonetta Cheli, che lavora all’interno dell’ESA da oltre 30 anni.

Simonetta Cheli: la sua formazione e la nomina dopo 30 anni nell’ESA

Simonetta Cheli sarà la nuova Direttrice dopo Josef Aschbacher, nominato Direttore Generale dell’ESA a marzo 2021. La sua formazione comprende lo studio di Diritto ed Economia all’Università di Yale.

A questo è seguita la laurea in Scienze politiche con specializzazione in Diritto internazionale presso l’Università Cesare Alfieri di Firenze. Cheli ha poi conseguito un diploma di studi avanzati presso il Centre d’Etudes Diplomatiques et Stratégiques (CEDS) di Parigi. La nomina è avvenuta in data 20 ottobre. Nel corso del 300° Consiglio dell’ESA di Parigi, assieme a quella di Géraldine Naja, ora Direttrice della commercializzazione, dell’industria e degli acquisti, e di Francisco-Javier Benedicto Ruiz, nominato alla Direzione della Navigazione.

Simonetta Cheli: quali sono i compiti della Direttrice dei programmi di osservazione della Terra

A partire dal 2022, Cheli sarà responsabile dell’attuazione di tutte le attività dell’ESA relative all’osservazione della Terra, nonché della preparazione di nuove proposte in questo settore. L’ESA conta 6 centri responsabili del telerilevamento, di cui Esrin a Frascati è il Centro di eccellenza europeo per lo sfruttamento delle missioni di osservazione terrestre. Esrin gestisce le operazioni di missione e di carico utile dei satelliti di osservazione della Terra ed è la fonte primaria per l’acquisizione, la distribuzione e l’utilizzo dei dati satellitari.

Le congratulazioni dell’Agenzia Spaziale Italiana a Simonetta Cheli

Dal 1998, Simonetta Cheli ha ricoperto diversi ruoli nella Direzione dei Programmi di Osservazione della Terra all’interno dell’Agenzia Spaziale Europea:

  • Capo dell’Ufficio Strategia, Programma e Coordinamento;
  • Responsabile Ufficio Coordinamento;
  • Responsabile dell’Ufficio Relazioni Pubbliche e Istituzionali.

Dal Presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, Giorgio Saccoccia, sono giunti i complimenti per “Questa prestigiosa nomina”. L’ha definita “tanto più rilevante perché il centro Esrin non solo ha sede nel territorio nazionale ma gestisce un settore, come quello dell’Osservazione della Terra, da sempre considerato strategico dall’Italia ed importantissimo per il futuro del nostro pianeta”.

Come si legge sul sito dell’Agenzia Spaziale Italiana, si tratta dunque di “Un risultato importante per la rappresentanza italiana nelle istituzioni internazionali che testimonia anche l’eccellente lavoro di squadra che viene svolto dal Governo in sinergia con l’Agenzia Spaziale Italiana per la crescita di questo settore, strategico per il nostro Paese”.

Potrebbe interessarti