Cronaca Italia

Elena Casanova uccisa a martellate dell’ex compagno. Parlano i testimoni: “Lui la tartassava”

Elena Casanova è stato uccisa dall'ex compagno a martellate. La testimonianza dei vicini ricostruisce uno scenario di vessazioni e pressioni del reo confesso nei confronti della vittima.
Sarzana, 25enne uccisa in casa dall'ex. Intervengono i carabinieri

Il 20 ottobre Elena Casanova è stata massacrata dall’ex compagno Ezio Galesi. L’uomo l’ha uccisa colpendola più volte con un martello, a pochi metri da casa sua a Castegnato, in provicina di Brescia, per poi confessare. Nelle ultime ore, alcuni testimoni hanno raccontato il drammatico episodio e una vicina di casa ha ammesso che il reo confesso avrebbe perseguitato la sua vittima a lungo.

Elena Casanova, uccisa dall’ex compagno: l’atroce commento di Ezio Galesi

Elena Casanova è la 49enne uccisa dall’ex compagno Ezio Galesi, che due giorni fa l’ha aggredita brutalmente per strada.

Armato di martello, avrebbe iniziato a colpirla e, una volta uccisa, si sarebbe rivolto ai vicini chiedendo loro di chiamare i carabinieri. Da subito Galesi avrebbe ammesso la sua colpevolezza, dichiarando: “In quel momento la volevo uccidere“. In queste ore, il Giornale di Brescia ha raccolto le testimonianze di chi è accorso sul posto subito dopo il delitto. “L’ho ucciso. L’avevo detto che l’avrei fatto e l’ho fatto” avrebbe dichiarato freddamente. Un vicino di casa avrebbe trovato Galesi in piedi di fronte a lui in strada, intento a fumare una sigaretta vicino al corpo di Elena riverso a terra.

“Cos’hai fatto?” gli avrebe chiesto. L’ho uccisa. Ero stufoavrebbe quindi risposto freddamente confessando nuovamente.

Ezio Galesi uccide a martellate la moglie Elena Casanova: la testimonianza di una vicina di casa

Gli abitanti del piccolo comune del bresciano si sono detti sconvolti dal femminicidio ai microfoni dei media locali. Secondo alcuni di loro, Galesi sarebbe stato un uomo “spesso alticcio” e le liti con la Casanova sarebbero state frequenti. Lui la tartassava, era un tipo rozzo, alzava spesso la voce” ha dichiarato una vicina di casa parlando con Fanpage.it.

Elena sarebbe stata vittima da tempo della continua oppressione dell’ex fidanzato.

Quest’ultimo avrebbe scritto frasi offensive sui muri della via in cui lei abitava e, stando alle sue confessioni, avrebbe anche tagliato le gomme della sua automobile in passato.

Elena Casanova è la 95esima vittima di femminicidio del 2021

La vicenda di Elena Casanova rappresenta il 95esimo femminicidio dal 1 gennaio 2021 a oggi in Italia. Ben 85% delle donne uccise è stata vittima di familiari e di carnefici ai quali erano legata da un rapporto affettivo.

56 su 95 sono state uccise da partner o ex partner ed Elena rientra in quest’atroce casistica.

Esiste un numero, gratuito e attivo 24 ore su 24 per denunciare e chiedere aiuto in caso di violenze o stalking. È il 1522. A rispondere sono operatrici specializzate e a disposizione delle vittime che desiderano denunciare questi reati.

1522 numero antiviolenza e stalking
1522 numero antiviolenza e stalking

Potrebbe interessarti