Cronaca Italia

Terremoto oggi nella Marche: a Pesaro Urbino e provincia evacuati studenti nelle scuole e sospesi treni

Il terremoto nelle Marche, a Pesaro Ubrino e provinca, ha destato preoccupazione negli abitanti che sono corsi nelle strade impauriti. In alcune zone evacuate le scuol e sospesi i treni.
Terremoto marche

Nella tarda mattinata di oggi, gli abitanti delle Marche sono stati colti da alcune scosse di terremoto. La provincia di Pesaro Urbino è la zona maggiormente colpita dalle onde. Dalle prime testimonianze emerge il racconto degli abitanti marchigiani che hanno vissuto in prima persona il nuovo episodio sismico.

Terremoto nelle Marche, paura in provincia di Pesaro Urbino: evacuate scuole

Una scossa di magnitudo 4.3 con epicentro a tre chilometri a nord di Montefelcino ha colpito le Marche verso le 13 di questa mattina.

Gli abitanti dei paesi e delle città in provincia di Pesaro Urbino sono stati così colti di sorpresa dalle scosse sismiche e molti di loro hanno subito cercato riparo dal rischio di crolli correndo in strada. “È stata una bella botta, mi stava per cadere il computer dalla scrivania” ha dichiarato l’impiegato di un ufficio del centro storico di Fano a Vivere Fano. In totale, riporta la testata, sono state 3 le onde sismiche avvertite in mezzora. Dall’entroterra fanese sono subito giunte molte segnalazioni ai vigili del fuoco, alle quali si sono giunte le voci di chi ha avvertito il terremoto anche dall’Umbria e dalla bassa Romagna.

A quanto pare, in alcune scuole si è provveduto all’evacuazione degli studenti. Il sindaco di Colli al Metauro ha inoltre disposto alcuni soprallugohi per verificare che gli edifici scolastici non abbiano subito danni. Proprio qui infatti è giunta una seconda scossa a soli 3 minuti dalla prima, di magnitudo inferiore, 2.7 e ancora una terza di magnitudo 2.3.

Non vi sarebbero comunque feriti né danni ingenti.

Onde sismiche nelle Marche: sospesi alcuni treni

Trenitalia ha dato comunicazione di sospensione per la circolazione ferroviaria fra Rimini e Ancona, Falconara Marittima e Fabriano e tra Civitanova e Fabriano.

“I treni in questione sono: FR 9805 e FB 8816 fermi nella stazione di Fano, FB 8818 fermo a Loreto, due merci fermi a Cattolica e uno regionale 3819 fermo a Montemarciano; il 3911 è fermo a Pesaro, 23849 a Macerata. Nessun treno fermo, invece, sulla linea” si legge nel comunicato.

A quanto pare, già nella notte la terra aveva iniziato a tremare al di là della costa adriatica. Alle 2:35 in Albania si era registrata una scossa di magnitudo 4.4.

Potrebbe interessarti