Chi è

Sean Connery: vita, carriera e curiosità dell’indimenticabile primo agente 007, scomparso un anno fa

Sean Connery è stato uno degli attori più eleganti del panorama cinematografico americano, capace di segnare la storia animando il famosissimo personaggio di 007, nei panni di James Bond.
Sean Connery

Sean Connery è l’uomo che ha fatto la storia del cinema americano. Anche oggi, a un anno dalla sua morte rimane impresso nelle menti dei suoi ammiratori. La carriera di Connery è costellata di successi e in molti lo ricordano per la sua eleganza su scena e lontano dai riflettori. Dai lavori più umili, agli esordi cinematografici, fino a ricoprire i panni del noto agente segreto 007, la sua è la storia di vita di uno degli attori più ricordati del panorama artistico internazionale.

Nascita ed esordi di Sean Connery: l’inizio di una carriera stupefacente

Thomas Sean Connery, nasce ad Edimburgo il 25 agosto del 1930: il padre Joseph era contadino, mentre la madre Euphemia era una cameriera scozzese.

A sedici anni lascia la scuola volontariamente e decide di arruolarsi nella Marina Militare Britannica: la sua esperienza però dura poco, a causa di un’ulcera gastrica che gli nega la permanenza. Dopo aver lavorato come muratore, lavapiatti e anche guardia del corpo, la svolta della carriera dell’attore avviene nel 1962 quando dà corpo e voce al primo James Bond, personaggio tratto dai romanzi di Ian Fleming.

La sua versatilità l’ha reso capace di interpretare anche molti personaggi differenti in pellicole di grande successo: da Marnie di Alfred Hitchcock agli Gli intoccabili di Brian De Palma, grazie al quale Connery vincerà l’Oscar e un Golden Globe.

Vita privata e sentimentale di Sean Connery: matrimoni, famiglia e ambiente

Uno degli attori che hanno sempre preferito mantenere una certa privacy quando si tratta della vita privata. Dopo alcuni amori avuti in giovane età, Sean Connery si è sposato 2 volte. Il primo matrimonio è stato con l’attrice australiana Diane Cilento, dalla quale ha avuto anche un figlio, Jason.

Dopo il divorzio nel 1973, Connery è convolato a nozze per la seconda volta con la pittrice francese Micheline Roquebrune. Vegano convinto, l’attore ha da sempre espresso il suo interesse verso la cura e la salvaguardia dell’ambiente. L’amore per il suo Paese natale, la Scozia, lo ha portato a farsi portavoce della campagna d’indipendenza durante il referendum del 2014 e a sostenere anche il Partito Nazionale Scozzese.

La morte di Sean Connery, la fine di un’era

All’età di 90 anni, Sean Connery si è spento il 31 ottobre del 2020 nella sua casa di Nassau, presso le Bahamas.

ll figlio Jason ha specificato che il padre “stava già male da tempo” e, stando alle affermazioni della moglie Micheline, l’attore avrebbe sofferto di demenza senile durante gli ultimi anni della sua vita. Il cordoglio per la sua scomparsa ha riunito molti volti noti del panorama cinematografico e artistico: Nicolas Cage, Barbara Streisand, Arnold Schwarzenegger e Robert De Niro sono soltanto alcune delle celebrità che hanno omaggiato un grande artista e un grande uomo di cultura, Sean Connery.

Curiosità su Sean Connery: aneddoti che non tutti conoscono

Negli anni della sua lunghissima carriera, Sean Connery ha collezionato momenti ed esperienze che ancora oggi fanno di lui uno degli artisti più amati da sempre.

Il suo fascino lo ha portato ha conquistare il titolo attribuitogli dalla rivista People, di uomo vivente più sexy nel 1989 e uomo più sexy del secolo nel 1990. A soli 19 anni, Connery ha posato nudo per l’istituto artistico di Edimburgo. È certamente curioso scoprire che in ogni pellicola in cui interpretava il famosissimo agente segreto James Bond, l’attore indossava un parrucchino per coprire una forma di calvizie, che lo ha tormentato per anni.

Forse non tutti sanno che sul set di Mai dire mai, è stato protagonista di un litigio. A causa di una discussione particolarmente accesa con il suo istruttore di arti marziali infatti, quest’ultimo gli ruppe un polso. L’attore si rese conto solamente dopo anni della frattura, definendo il dolore sopportabile. Quello che è davvero incredibile è che l’istruttore in questione sarebbe poi diventato il famoso e conosciutissimo Steven Seagal. Un altro intenso litigio ebbe luogo tra l’attore e il produttore Albert R. Broccoli, a causa della scelta di Connery di abbandonare il personaggio che l’aveva consacrato: James Bond. La lite fu così violenta, che Connery non partecipò ai funerali del produttore.

Aldilà del grande successo dell’agente 007, Sean si trovò anche di fronte alla scelta di rifiutare ben 2 ruoli di rilievo nel mondo del cinema. Dubbioso sulla trasposizione cinematografica della saga Il Signore degli Anelli , non accettò di ricoprire il ruolo di Gandalf, lo stregone. Ha inoltre declinato l’invito di interpretare Albus Silente di Harry Potter, John Hammond in Jurassic Park e l’Architetto del film Matrix. Come lui, anche il figlio Jason è attore ed ha interpretato Macbeth e Robin Hood. Fra le curiosità riguardanti Sean Connery una di quelle che più stupisce i fan è certamente legata al vizio del fumo. Pare infatti che l’attore abbia iniziato a fumare a soli 9 anni.

Potrebbe interessarti