Cronaca Nera

Strage di Sassuolo, emerso il primo possibile movente. La figlia della donna uccisa è scampata alla tragedia

Emerso il possibile movente dietro alla strage di Sassuolo, costata la vita a una donna, due bimbi piccoli e una 64enne. Una terza figlia della donna sarebbe scampata allo sterminio
strage sassuolo

La strage di Sassuolo sta catalizzando l’attenzione e non può essere che così, data l’immane portata della tragedia. Nel pomeriggio di oggi, un uomo ha ucciso la compagna, due figli piccoli e la suocera, prima di togliersi la vita. Dai primi accertamenti emerge ora il possibile movente dietro al massacro e si apprende che un’altra potenziale vittima è scampata alla strage.

Sassuolo, 38enne uccide la famiglia a coltellate: il presunto movente

Sono emerse nuove informazioni sullo sterminio in famiglia avvenuto nel pomeriggio di oggi a Sassuolo, provincia di Modena.

Dalle prime ricostruzioni si è saputo che un uomo avrebbe accoltellato e ucciso la moglie, i figli di 5 e 2 anni, la suocera di 64 e poi si è tolto la vita: è successo in Via Manin, quartiere residenziale vicino al centro della cittadina modenese. Ansa riporta ora alcuni nuovi dettagli: l’uomo sarebbe un 38enne di origini tunisine ben integrato a Sassuolo, dove lavorerebbe in un supermercato locale. La donna, madre dei suoi figli, sarebbe invece italiana e lavorerebbe come addetta alle pulizie.

La stessa fonte riferisce che secondo alcuni vicini il rapporto nella coppia era finito e che ci sarebbero già state minacce di morte – pare registrate dalla vittima stessa – da parte del 38enne. Il movente dietro alla strage, che dovrà trovare però conferma nel lavoro degli inquirenti, sembra prendere la strada del delitto per una relazione finita, uno dei drammatici motivi costati la vita a decine di donne in questo efferato 2021. Dal sito del Ministero degli Interni, servizio Analisi Criminali, si apprende che sono 103 le vittime donne fino al 14 novembre, di cui 87 uccise in ambito familiare/affettivo; di queste, 60 hanno trovato la morte per mano del partner o ex.

Strage di Sassuolo, scampata allo stermino la figlia della vittima

Oltre al presunto movente dietro all’uccisione della moglie, i due figli di 5 e 2 anni e la suocera, è emerso anche un nuovo dettaglio.

Ansa riporta che alla strage di Sassuolo sarebbe scampata una potenziale quinta vittima dell’uomo: si tratterebbe della figlia che la donna avrebbe avuto da un’altra relazione. La giovane, nel momento in cui sarebbe avvenuta la drammatica serie di omicidi e quindi il suicidio, pare fosse a scuola: a far scattare l’allarme proprio il fatto che nessuno è andato a prenderla.

Una volta fatti i controlli, si è scoperto cosa era successo alla sua famiglia. Sul posto ci sono Polizia, Carabinieri e scientifica, al lavoro per completare il quadro drammatico dietro ad una efferata strage.

1522 numero antiviolenza e stalking
1522 numero antiviolenza e stalking

Potrebbe interessarti