Cronaca dal Mondo

Uomo di 53 anni muore travolto da una tromba d’aria: il dramma del maltempo nel ragusano. Le immagini

Una violenta tromba d'acqua ha causato la morte di un uomo di 53 anni nel ragusano. Si parla di "calamità naturale" e si temono gli effetti dei danni. Le immagini dei disastri.
Tromba d'aria

Nel Ragusano una violenta tromba d’aria ha provocato la morte di un uomo di 53 anni. Il vortico lo avrebbe colpito poco dopo che è uscito di casa. La Coldiretti ha parlato “calamità naturale”, mentre sul posto si è deciso di chiudere la strada provinciale 7, perché sull’asfalto sono finiti materiali di copertura dei tetti circostanti.

53enne muore travolto da una tromba d’aria: la vicenda

Un uomo di 53 anni è morto nella zona di Modica, in provincia di Ragusa, perché travolto da una tromba d’aria.

La Repubblica riferisce che la dinamica dell’incidente non risulta essere attualmente chiara. Vigili del fuoco e polizia hanno raggiunto il posto, ma a quanto pare le centrali operative non riuscirebbero a mettersi in contatto con i soccorritori, perché la zona risulta isolata. Stando alle prime informazioni diffuse, sembrerebbe che l’abitazione in cui l’uomo viveva sia stata travolta dalla tromba d’aria fra le contrade di Trebalate e Serrameta.

Su Comiso una seconda tromba d’aria ha provocato gravi danni nella zona del mercato ortofrutticolo e le scuole sono state chiuse con urgenza.

Un rifornimento di carburanti è stato devastato. La strada provinciale che unisce Comiso e Chiaramonte è stata chiusa perché invasa dai detriti. Pioggia e grandine sono cadute su Ragusa per oltre un’ora. Alcuni abitanti della zona hanno diffuso su Twitter le immagini della tromba d’aria che si è abbattuta su Modica.

Maltempo in Sicilia: l’appello di Coldiretti per i rischi all’agricoltura

Le conseguenze del maltempo fanno ormai preoccupare da giorni. “In Sicilia e Sardegna– ricorda Coldiretti via Twitter- si sono verificati ben 17 eventi estremi negli ultimi tre giorni, tra bombe d’acqua , grandinate e trombe d’aria”.

Gli agenti atmosferici avversi hanno provocato la morte di animali, la distruzione di interi raccolti, l’allagamento di serre e terreni e lo sradicamento di alberi, specifica TgCom24. Intere strade di campagna non sono attualmente agibili e molte stalle si trovano oggi scoperchiata a causa della violenza del vento. “Occorre avviare immediatamente la ricognizione dei danni per delimitare le zone colpite e dichiarare lo stato di calamità naturale è l’appello di Coldiretti. Intere zone agricole si trovano infatti in una condizione di serio rischio per ila loro sopravvivenza futra.

Potrebbe interessarti