Politica

Covid e Natale: tra ordinanze, regole e restrizioni, come si preparano le regioni ad affrontare il Natale

Le feste di Natale si avvicinano e i vari comuni varano ordinanze specifiche oltre al Super Green pass pensato dal Governo. Cosa accade città per città.
Folla in giro per Natale con Coronavirus

Tutti concentrati sulle festività natalizie. Dal 6 dicembre tutto in mano al Super green pass che verrà anche in zona bianca, ma non solo. Anche i comuni hanno studiato ordinanze ad hoc per superare il periodo del Natale senza che questo incida sui numeri dei contagi di Covid-19 nel Paese. Dalle mascherine all’aperto fino agli accessi contingentati per tutti quei luoghi meta dello shopping natalizio.

Restrizioni: il caso di Milano

Il Super green pass non ha previsto l’obbligo di mascherina all’aperto, ma a Milano ci ha pensato, con una ordinanza, il sindaco di Milano Giuseppe Sala: obbligatorie le mascherine anche all’aperto in tutto il centro città.

La norma entra in vigore dalla mezzanotte del 27 novembre a varrà fino al 31 dicembre 2021. Il sindaco cerca di tutelare quindi la salute dei cittadini preoccupandosi dei dati dei contagi che aumentano anche nel resto d’Europa, “ma bisogna anche che la città viva, che il commercio lavori. Penso che con la collaborazione di tutti si possa fare una vita abbastanza normale. Le precauzioni vanno usate e poi bisogna continuare con le vaccinazioni”, riporta SkyTg24 le parole del sindaco.

Mascherina all’aperto: Bergamo, Padova, Bologna e Venezia

Anche Bergamo come Milano: mascherina obbligatoria all’aperto in centro dal 27 novembre fino al 1° gennaio. A questo si aggiunge anche l’obbligo di presentare il Green pass per salire sulla ruota panoramica davanti al municipio: le sanzioni vanno dai 400 ai 3mila euro.

Mascherine all’aperto anche a Padova dal 26 novembre fino al 31 dicembre. Stessa scelta anche per Bologna: “Dal 26 novembre 2021 al 9 gennaio 2022 nell’area del centro storico delimitata dai viali di circonvallazione” sarà obbligatorio “indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie anche in tutti i luoghi all’aperto”, si legge nell’ordinanza.

Al mercatino di Natale di Bolzano sarà necessario un braccialetto Green pass, che verrà consegnato a chi ha il certificato verde. Sarà previsto anche un massimo di un visitatore ogni cinque metri quadrati di superficie.

Venezia mascherina obbligatoria in alcune aree del centro storico e della terraferma: “è fatto obbligo di indossare le mascherine chirurgiche o di comunità, ovvero mascherine monouso lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire un’adeguata barriera e che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso, con esclusione di dispositivi con filtro, in occasione di fiere e mercatini, a cominciare dalla Festa della Madonna della Salute in programma da domani, per proseguire con le Fiere di Natale dell’Epifania e i relativi mercatini: e saranno obbligatorie anche in ogni tratto viabile interessato dall’attivazione di sensi unici pedonali e in ogni altra occasione di tempo e di luogo in cui non sia possibile rispettare la distanza interpersonale“, si legge nell’ordinanza.

Potrebbe interessarti