TV e Spettacolo

Greta Beccaglia, le Iene incontrano il tifoso che ha molestato la giornalista. La prima foto

L'uomo sarebbe un tifoso di 45 anni originario di Ancona. I fatti risalgono alla serata di sabato, quando la giornalista si trovava fuori dallo stadio per intervistare i tifosi
Greta Beccaglia Toscana Tv

Le Iene incontreranno il tifoso che ha molestato la giornalista Greta Beccaglia. I fatti risalgono allo scorso sabato fuori dallo stadio Castellani alla fine della partita Empoli-Fiorentina. La giornalista di Toscana Tv ha denunciato l’accaduto, avvenuto mentre era in diretta subito dopo la fine del match. Nella tarda mattinata di lunedì 29 novembre l’uomo sarebbe stato identificato dalla polizia.

Le Iene intervistano il tifoso che ha molesta Greta Beccaglia

Alice Martinelli ha incontrato l’uomo che sabato sera ha palpeggiato la giornalista Greta Beccaglia. Non perderti la puntata de Le Iene“, questa la didascalia al post pubblicato sul profilo Instagram ufficiale de Le Iene, dove si vede una prima foto del presunto tifoso intervistato dall’inviata.

Ai microfoni de Le Iene, l’uomo avrebbe chiesto scusa, come riferisce Repubblica: “Mi scuso per il gesto, non so bene che cosa mi sia preso in quel momento. Non riesco a spiegarlo, adesso vorrei contattare la giornalista per chiederle scusa

Al momento non sono state rilasciate ulteriori anticipazioni, intanto prosegue l’indagine degli inquirenti su quanto accaduto alla giornalista sabato sera. Si tratterebbe di un uomo di circa 45 anni originario di Ancona, l’uomo sarebbe stato individuato grazie ad un incrocio di immagine tra le riprese della diretta e le telecamere di sorveglianza.

Le molestie in diretta a Greta Beccaglia

È stata la stessa Beccaglia a raccontare l’accaduto sui social, mentre aspettava i tifosi per raccogliere qualche commento alla fine del match: “Purtroppo quando sono uscita hanno iniziato a urlarmi cose non carine mentre ero in diretta e uno si è anche permesso di tirarmi uno schiaffo sul c**o“, racconta la cronista sportiva, “Questa è una cosa inaccettabile, soprattutto nel 2021, quando una ragazza come me si fa il mazzo per diventare giornalista e arrivare al suo obiettivo“.

Le molestie sarebbero continuate anche a telecamere spente, ad alimentare la polemica sono state anche le parole pronunciate dal conduttore, che si vedono nel video postato dalla giornalista, che l’ha invitata a non prendersela.

Giorgio Micheletti, questo il nome del giornalista, ha però voluto precisare di essere stato il primo a condannare la cosa e di aver cercato di “evitare che potesse accaderle qualcosa di peggio”. Alle sue parole hanno fatto eco quelle della giornalista, che ha aggiunto: “Sui social ha girato soprattutto il video in cui lui mi dice di non prendermela, ma poi la trasmissione continua ed è lui il primo a condannare la molestia che ho subito”.

Potrebbe interessarti