Cronaca Italia

Vaccino per i bambini, via libera dell’Aifa alle dosi anti Covid-19 per i bimbi dai 5 agli 11 anni

L'Aifa ha dato l'ok alla vaccinazione anti Covid-19 per i bambini nella fascia 5-11 anni: riceveranno due dosi, ma solo della formulazione pediatrica
aifa ok vaccino bimbi 5-11 anni

L’AIFA ha dato l’ok ai vaccini per i bambini di età inferiore agli 11 anni. Nuovo step nella campagna vaccinale contro il Covid-19, che da pochi giorni ha aperto le prenotazioni per la terza dose anche agli over 18. Poche ore dopo il parere del Cts dell’Agenzia Italiana del Farmaco, è arrivato anche il via libera definitivo.

Via libera da Cts e Aifa per i vaccini ai bambini più piccoli

In giornata si è tenuta la riunione della Commissione Tecnico Scientifca dell’Aifa: un passaggio preliminare ma fondamentale prima del parere definitivo dell’Agenzia. Come è accaduto nei mesi scorsi per altre simili approvazioni, l’Italia si accoda al parere positivo dell’Ema, Agenzia Europea del Farmaco, e dà il via libera alla vaccinazione per i bambini nella fascia 5-11 anni.

L’ente ha considerato che i benefici superano i rischi e che il vaccino vaccino anti-Covid Comirnaty di Pfizer/BioNTech può ricevere un’estensione sull’indicazione, al momento ferma ai 12 anni.

Dal sito, si apprende che “La vaccinazione avverrà in due dosi a tre settimane di distanza l’una dall’altra“. I dati disponibili dimostrano “un elevato livello di efficacia e non si evidenzino al momento segnali di allerta in termini di sicurezza“.

Il Cts si raccomanda, per evitare possibili errori di somministrazione, “l’uso esclusivo della formulazione pediatrica ad hoc suggerendo quando possibile l’adozione di percorsi vaccinali adeguati all’età“.

Vaccino ai bambini da 5-11 anni: da quando potrebbe partire

Il comunicato dell’Aifa precisa poi: “sebbene l’infezione da SARS-CoV-2 sia sicuramente più benigna nei bambini, in alcuni casi essa può essere associata a conseguenze gravi, come il rischio di sviluppare la sindrome infiammatoria multisistemica (MIS-c), che può richiedere anche il ricovero in terapia intensiva”.

Da qui il parere positivo al vaccino anti-Covid, che comporta benefici “quali la possibilità di frequentare la scuola e condurre una vita sociale connotata da elementi ricreativi ed educativi che sono particolarmente importanti per lo sviluppo psichico e della personalità in questa fascia di età“.

Nei giorni scorsi Franco Locatelli, coordinatore del Comitato tecnico scientifico, aveva già parlato di una possibile finestra temporale per iniziare a vaccinare i bambini di questa fascia. Le inoculazioni agli under 11, ha riferito, dovrebbero iniziare il 23 dicembre prossimoperché per quella data saranno disponibili le formulazioni pediatriche“.

Potrebbe interessarti