Cronaca Italia

Omicron e Super Green Pass: controlli e sanzioni per i trasgressori. La mappa dei contagi premia l’Italia

Controlli a tappeto e sanzioni e il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) pubblica la mappa dell'Europa per descrivere la situazione diffusa
covid

Tra la variante Omicron e gli spostamenti per le vacanze natalizie, occhi puntati sulla situazione contagi. Il Super Green pass arriva il prossimo 6 dicembre, mentre le mascherine obbligatorie sono tornate già in molti centri città. Previsti controlli a tappeto e sanzioni per i trasgressori e intanto il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) pubblica la mappa del continente per descrivere la situazione con solo alcune regioni di Italia e Spagna in giallo.

Covid: la mappa dell’Ecdc

La mappa pubblicata dall’Ecdc vede per l’Italia 7 regioni su 20 in giallo. Queste sono: Piemonte, Toscana, Umbria, Basilicata, Puglia, Sicilia e Sardegna.

Valle d’Aosta, l’Alto Adige e il Friuli-Venezia Giulia sono in rosso scuro, considerata la categoria con massimo rischio; tutte le altre sono in zona rossa. Nel resto d’Europa, ad accompagnare le regioni italiane, l’unica zona gialla è l’Estremadura, in Spagna. La mappa dell’Ecdc prende in esame due parametri: il numero di nuovi casi positivi registrati negli ultimi 14 giorni per ogni 100mila abitanti e il tasso di positivi sul totale dei test effettuati.

L’Oms e la variante Omicron

Intanto si continua a tenere sotto stretta osservazione la variante Omicron.

Secondo quanto spiega l’Organizzazione mondiale della sanità, “entro i prossimi mesi” la variante potrebbe diventare dominante in tutto il continente. Al momento, sembra che i primi dati mostrino una Omicron contagiosa come o meno della variante Delta, ma con una differenza: la Omicron starebbe causando più casi di reinfezione.

Lockdown in Germania: la situazione

Berlino intanto mette in atto il lockdown per i No vax. Il super green pass verrà rilasciato solo a coloro che sono immunizzati e guariti. Intanto si torna anche a fermare le discoteche nelle zone con una incidenza settimanale sopra i 350 casi ogni 100mila abitanti.

Ad annunciare le nuove restrizioni Angela Merkel, che ha richiamato alla “solidarietà nazionale” per contrastare la quarta ondata.

Potrebbe interessarti