Cronaca Italia

Violentate sul treno sulla tratta Milano-Varese: due vittime nella stessa sera, caccia a due uomini

Due ventenni vittime di violenza sessuale nella stessa sera e sullo stesso treno della tratta Milano-Varese: si cercano due uomini, presumibilmente autori di entrambe le violenze.
violentate sul treno milano varese

Due giovani donne sono state vittime presumibilmente degli stessi molestatori sessuali sulla tratta Milano-Varese: due violenze sessuali nel giro di pochi minuti, una consumata e l’altra tentata. Le vittime si sarebbero poi trovate insieme nello stesso Pronto Soccorso. È caccia ai due uomini, ma è soprattutto grande paura sul treno dei pendolari.

Treno Milano-Varese: due violenze sessuali nel giro di pochi minuti

Secondo quanto riportano le fonti locali, tutto sarebbe accaduto tra le 22 e le 22.15 di venerdì 3 dicembre, sullo stesso treno Milano-Varese preso ogni giorno da migliaia di pendolari, tra loro anche molte donne.

Proprio due poco più che ventenni del varesotto sono le vittime di due violenze sessuali tremende: la prima è avvenuta all’altezza di Tradate, quando due uomini avrebbero bloccato e stuprato la 22enne sola sul vagone del treno. Poi, presumibilmente le stesse persone sarebbero scese alla stazione di Vedano Olona e qui avrebbero incrociato un’altra ragazza: hanno provato ad abusare anche di lei, ma sarebbe riuscita a scappare.

Le due si sarebbero poi ritrovate insieme al Pronto Soccorso dell’ospedale di Varese, dove ai Carabinieri è iniziato a sembrare chiaro come su quella tratta si fosse verificato un quarto d’ora di terrore.

Indaga ora la squadra Mobile di Varese e la PolFer, la Polizia Ferroviaria, sull’ennesimo caso di violenza sulle donne di quest’anno.

Ventenni violentate sulla tratta Milano-Varese: caccia a due uomini

È stata la stessa dolorosa testimonianza delle due vittime a mettere gli investigatori sulle tracce di due uomini. Secondo quanto viene riportato, le due avrebbero fornito un identikit: si tratterebbe di due uomini di origini straniere, una delle due vittime sarebbe stata in grado di fornire maggiori informazioni perché a quanto pare della medesima nazionalità.

Adesso verranno studiati i video delle telecamere di sorveglianza della zona, sperando di poter rintracciare i due uomini che avrebbero violentato la ventenne e tentato di fare altrettanto con l’altra.

C’è paura ora per quanto riguarda quella tratta, già protagonista di una drammatica violenza sessuale ai danni di una 16enne a settembre del 2018. Stessa dinamica: una giovane donna sul treno dei pendolari, stupratori che si aggirano indisturbati e approfittando dei pochi controlli dovuti anche alla carenza di personale della polizia ferroviaria, che non ha un presidio fisso in ogni stazione.

1522 numero antiviolenza e stalking
1522 numero antiviolenza e stalking

Potrebbe interessarti